Connect with us

Home Design

Super Salone del Mobile.Milano e fuorisalone 2021: cosa vedere. Brand e novità

Avatar photo

Pubblicato

il

Sedie_Savio Firmino_CITYNG_Supersalone_Milano

ULTIMO AGGIORNAMENTO: Lunedi 13 settembre 2021 ore 21.00

La riapertura e la ripresa collegati al declinare (ce lo auguriamo) della pandemia che ha messo in giocchio il mondo. Sono queste le speranze che caratterizzano l’estate 2021. Speranze alimentate da filiere che si riavviano e da eventi che tornano più forti di prima. Come la più grande esposizione internazionale nel settore dell’arredamento, dei complementi d’arredo e dell’illuminazione: il Salone del Mobile di Milano che dal 5 al 10 settembre si trasformerà in un Supersalone a firma Stefano Boeri. Il “supersalone” sarà un’expo degli arredi e degli interni perché il lockdown “ci ha aiutato a valorizzare cosa vuol dire vivere nella casa, arredarla meglio, avere degli spazi gestibili, c’è una domanda gigantesca e l’evento di settembre è una prima grande risposta” ha affermato il famoso archistar.

Il nostro speciale

Ed ecco che con questo Speciale dedicato alla Milano Design Week, come succede con tutti i nostri Speciali in continuo aggiornamento sino alla data della chiusura, vi racconteremo i brand che esporranno in questa edizione 2021, mostrandovi e descrivendovi in anteprima anche le novità che potrete vedere nei loro stand, magari in attesa di andare a visitarli di persona. Pronti? Si parte.

Sezione Arredamento

arflex

arflex è un’azienda italiana che produce mobili di design. È parte del gruppo Seven Salotti dal 1995 e sarà presente al Salone del Mobile di Milano con diverse novità. Vediamole insieme:

Pubblicità

9000 design Tito Agnoli
Alla fine degli anni 60 i progettisti iniziano a realizzare arredi mini e versatili, pensati per spazi domestici compatti e multitasking. Arflex sempre impegnata in un costante lavoro di ricerca e di realizzazioni presenta, 9000 di Tito Agnoli, una serie di sedili compatti e variamente articolabili.

arflex- 9000 design Tito Agnoli
arflex- 9000 design Tito Agnoli

Le dimensioni contenute e la facile componibilità rappresentano una valida soluzione a diversi problemi di arredamento sia per la casa che per gli ambienti collettivi. I moduli sono composti da poltrona, elemento con un bracciolo, senza braccioli,
angolare, curvo e pouf.

BANAH design Luca Nichetto
Celebrando la lunga e proficua collaborazione tra Luca Nichetto e arflex, il divano Banah nasce come un personale omaggio, con l’intento di creare un design audace, che si ispira a tutte le icone dell’azienda. Il suo tratto più riconoscibile si incontra e trova un equilibrio attraverso un approccio organico orientato ad allontanarsi dagli archetipi. Evitando qualsiasi simmetria, il divano acquisisce una forma irregolare, come se nascesse da un disegno spontaneo.

arflex- Banah design Luca Nichetto

Sostenuto da gambe discrete in metallo, che sottolineano un effetto fluttuante, la struttura offre diverse profondità di seduta. Il segno delle cuciture separa il rivestimento in due superfici, una base caratterizzata dalla levigatezza, che contrasta con le curve e la morbidezza della seduta e dello schienale. Con una combinazione di tessuti e colori, il divano Banah è un pezzo unico, dal design sorprendente, insieme a un comfort accogliente, in grado di sorprendere e arricchire qualsiasi ambiente.

BEL AIR design Claesson Koivisto Rune
Con Bel Air abbiamo voluto creare un sistema di sedute dall’eleganza semplice e sobria, proporzionati per ottenere un’ariosa orizzontalità, che comunichi un “Modernismo ottimista” italiano per eccellenza.

Pubblicità
arflex-Bel Air design Claesson Koivisto Rune

La cura dei dettagli dell’imbottitura attorno alla superficie esterna di ogni elemento, insieme all’esile base interna, contribuisce ad accentuare la rilassata semplicità del design. Le superfici dei tavolini, integrati nella composizione dei morbidi elementi di seduta, sono stati sviluppati per esaltare ulteriormente lo spirito espansivo della serie di divani Bel Air.

GOYA design arflex
La collezione Goya nasce dalla centralità della forma tubolare, che sostiene il piano in marmo, caratterizzato da linee rotonde, quadrate e rettangolari, che lo rendono di grande impatto visivo. Si adatta a varie soluzioni, sia per la casa che per l’ hospitality, essendo composta da tavoli lounge, tavoli lounge dining, tavolini di varie misure e altezze e service.

arflex-Goya small table design arflex
arflex-Goya small table design arflex

MARENCO design Mario Marenco
Il design inconfondibile e l’ampia modularità rendono ancor oggi il divano Marenco un must dell’arredamento contemporaneo. Disegnato da Mario Marenco nel 1970 è ancora oggi un grande classico del design italiano.

arflex-Marenco design Mario Marenco

Con questo divano dalle grandi forme tondeggianti dei cuscini, Mario Marenco ha coniugato resistenza e comfort. Nel 2007 Marenco vince il Wallpaper Design Awards Best Reissues.

MARENCO OUTDOOR design Mario Marenco
Arflex celebra il successo di 50 anni del modello Marenco, presentando la versione outdoor.
Con il suo design inconfondibile, l’eleganza rilassata senza tempo e l’impareggiabile comfort, che da sempre contraddistingue il modello Marenco, siamo sicuri che possa arredare con stile ed eleganza terrazze e verande.

Marenco design Mario Marenco

SUPPLI’ design Luca Nichetto
Supplì disegnata da Luca Nichetto è una poltrona invitante ed elegante, le curve morbide e sinuose emanano calore e incarnano un ancoraggio spaziale quasi perfetto per il riposo e il relax.

arflex- Supplì design Luca Nichetto

La seduta è sostenuta da sottili gambe in metallo e la scocca è disponibile in due varianti: una semplice forma integrata e una standard, divisa in due parti con l’opzione di abbinare mix-and-match tone, texture e tessuto.

THRESHOLD design Neri&Hu
Il termine cinese ‘jian’ può essere tradotto con il significato “spazio” o “intervallo,” ma è anche la parola per indicare “stanza”. Quindi, in un contesto architettonico, questo termine può essere interpretato come una condizione di “threshold” (soglia) — la mediazione fisica tra ambienti spaziali contrastanti, come interiorità ed esteriorità, oppure pubblico e privato – ma implica anche che la soglia non è un meccanismo passivo, avendo il potenziale di alterare attivamente configurazioni e le relazioni di spazio. In quanto tale, una soglia spaziale può avere vaste implicazioni in scala, accessibilità e il senso di intimità.

Pubblicità
arflex-Threshold design Neri&Hu

Per il design della serie di divisori “Threshold”, Neri&Hu propone dei tramezzi free-standing con i quali gioca con strutture, materiali e dimensionalità. Composto da diversi materiali come specchio, rattan, vetro ondulato, il divisorio funziona molto bene come strato di privacy, ma la sua funzionalità va ben oltre. Le linee audaci che formano il telaio possono apparire piuttosto rudimentali se viste come un prospetto, ma in realtà iniziano a dilungarsi in avanti come volumi, al fine di dare uno scopo in più sotto forma di un cassetto o una scrivania. La tridimensionalità qui non è solo ciò che dà al pezzo la sua utilità, ma è anche essenziale per la sua integrità strutturale.

TOKIO design Claesson Koivisto Rune
Proporzioni generose e una geometria amichevole, morbida e allo stesso tempo molto architettonica: questo è ciò che definisce il sistema di sedute Tokio. Nonostante i diversi volumi del divano siano ben definiti, sono comunque scolpiti con morbidezza e senza
nessun angolo acuto. Il divano è appena sollevato da terra, conferendogli un’apparenza fluttuante.

arflex-Tokio design Claesson Koivisto Rune

La collezione può essere raggruppata in una quasi infinita possibilità di combinazioni : free-standing in una grande stanza, come isola per sedersi, ma anche raggruppato in una configurazione più tradizionale. Ispirato alla città con lo stesso nome, ma usando l’ortografia più antica come simbolo di un luogo, dove la modernità vive accanto alla tradizione, in modo trasparente. Proprio nel modo in cui sono state immaginate questo sistema di sedute.

https://www.arflex.it/


Arper

Arte, l’azienda italiana di sedute, tavoli e complementi di arredo per la collettività, il lavoro e la casa, porta in Fiera a Milano le seguenti novità:

Pubblicità

Aston Club Low Back

Un gesto discreto e familiare. Aston Club Low Back, evoluzione di Aston, seduta lanciata nel 2006, amplia la collezione estendendo il comfort avvolgente ed ergonomico ad una forma minimale. Con la sua struttura accogliente, Aston Club Low Back è un invito al relax e trasforma ogni ambiente in uno spazio intimo e tranquillo. In gruppi di due o più sedute, il suo design essenziale favorisce convivialità e socialità. Puro comfort racchiuso in una forma sobria e contemporanea.

Poltrona Arper ASTON CLUB LOW BACK_05_ph credits@Salva Lopez-

I componenti interni della seduta sono realizzati in plastica riciclata post-industriale. A fine vita, Aston Club può essere completamente disassemblata e tutti i materiali di cui è composta possono essere riciclati o riutilizzati, riducendo complessivamente gli sprechI. Aston Club è prodotta senza l’utilizzo di colle, con lo scopo di ridurre le emissioni e consentire lo smaltimento responsabile di tutti i componenti Aston Club utilizza vernici a polvere prive di emissioni VOC*.

Kata

Pubblicità

Leggera nella forma e delicata con l’ambiente, Kata si ispira a principi di sostenibilità, attraverso una progettazione che guarda all’economia circolare. Prima sedia lounge di Arper in legno massello, Kata evoca la sedia della tradizione, in legno e paglia intrecciati, reinterpretandola con l’impiego di soluzioni contemporanee e sostenibili. Kata coniuga calore e purezza grafica, in una giustapposizione tra la presenza nello spazio e un profilo minimale, sospesa tra forza e delicatezza, tradizione e tecnologia.

Poltroncina Arper Kata
Poltroncina Arper Kata

La sedia lounge Kata unisce la tradizione artigianale a una tecnologia soft. La struttura, disponibile in rovere o robinia, entrambi certificati FSC, sostiene la scocca, realizzata in tessuto 3D dall’intreccio delicato, disegnato appositamente per il progetto Kata. Il rivestimento è realizzato con filati di poliestere post consumo trasformato in fibre leggere e durevoli. Il tessuto è stato tecnologicamente concepito per adattarsi perfettamente al fusto della seduta, riducendo al minimo gli scarti di materiale ed è disponibile in due tipologie: in maglia 3D knit con pattern grafico e micro imbottitura interna, nei toni naturali del lino, del grano e del carbone oppure maglia 3D knit con motivo a righe, nei colori acqua, grano, carbone, quest’ultima adatta anche all’utilizzo outdoor. I cuscini aggiuntivi per schienale e seduta possono essere personalizzati, attingendo sia all’ampia selezione di tessuti Arper che ai rivestimenti in maglia 3D Knit con pattern grafico.

Mixu

Una forma semplice che racchiude possibilità di personalizzazione pressoché illimitate. È Mixu, una collezione di sedie e sgabelli progettata all’insegna della versatilità e della sostenibilità. Un sistema articolato in tre parti distinte – seduta, schienale e base – che si possono combinare in innumerevoli soluzioni, variando tonalità e texture per adattarsi a contesti ed esigenze di volta in volta diversi. Una silhouette dal profilo delicato e una connotazione essenziale creano una tela perfetta per l’espressione dei materiali sulla superficie della seduta. Informale o sofisticata, discreta o protagonista dello spazio, Mixu regala infinite possibilità di creare.

Pubblicità
Sedie e sgabelli Arper Mixu_

La collezione Mixu è disponibile in un’ampia gamma di materiali, che assicurano inedite possibilità di progettazione. Il sedile, realizzato in plastica riciclata post industriale, è disponibile in diverse opzioni di colore, essenze in legno certificate FSC, finiture in tessuto o in pelle. È possibile abbinare i sedili a schienali in plastica – oppure rivestiti in tessuto o pelle – e alle basi a quattro gambe, sia in metallo che in legno certificato FSC. Lo sgabello, particolarmente adatto nell’utilizzo contract e hotellerie, garantisce il comfort grazie alle dimensioni della seduta, uguali a quelle della sedia. La collezione Mixu è stata progettata in chiave sostenibile: può essere consegnata smontata per ridurne il volume e limitare l’impatto ambientale del trasporto. È completamente disassemblabile a fine vita, per agevolare lo smaltimento responsabile dei materiali.

Sedie e sgabelli Arper Mixu

II rivestimento dello schienale e del sedile sono accoppiati con l’imbottitura in poliuretano espanso senza l’utilizzo di colle né graffature, per consentire un’agevole sostituzione allungando la vita del prodotto. La struttura della base è realizzata in acciaio, con contenuto di materiale riciclato fino al 70%, verniciato a polveri – prive di emissioni VOC* – così da ridurre l’impatto ambientale. I piedini sono realizzati interamente in plastica riciclabile.

Arper.com


Bellotti Ezio

Nata da una piccola bottega artigiana nella metà degli anni ’30, Bellotti Ezio è oggi un’affermata azienda sul territorio della Brianza, patria dell’arredo di design, culla delle più prestigiose realtà italiane nel mondo dell’arredamento. L’esperienza di tre generazioni in oltre 80 anni di storia fa di Bellotti Ezio un’eccellenza sia nel design Classico che nel Contemporaneo, rappresentato dal marchio BelMondo, nato nel 2016.

Come da tradizione, anche quest’anno Bellotti Ezio sarà presente al Salone, che eccezionalmente diventa dal 5 al 10 Settembre “SuperSalone”; un evento speciale, inedito mai realizzato prima. Al pad. 1, corsia H01, verranno presentate le novità delle collezioni Bellotti Ezio e BelMondo con una formula di restyling che darà spazio all’essenziale, senza rinunciare allo stile, all’artigianalità e alla ricercatezza nei dettagli, caratteristiche che da sempre sono i pilastri del nostro lavoro.

Pubblicità

Per il marchio BelMondo troveremo il Divano a 3 posti “KARAI” rivestito in pelle e tessuto, la Poltrona “IRIS” con basamento girevole e la Poltroncina “MIKEY” in essenza di frassino con inserti in pelle.

All’evento si legherà la piattaforma digitale ‘Salone del Mobile’, un nuovo strumento multimediale che permetterà lo sviluppo di collaborazioni strategiche accessibile da qualsiasi parte del mondo.

Prodotti – Supersalone 2021

Art. 9013 – Poltroncina stile LXV

Bellotti_Ezio_Arredamenti_art.9013
Bellotti_Ezio_Arredamenti_art.9013

Questa poltroncina è una rivisitazione dello stile Luigi XV, è caratterizzata da linee morbide e leggere che le conferiscono eleganza. La scelta della classica finitura a foglia oro con una delicata patina decapata, contribuisce ad esaltare ogni dettaglio unitamente al tessuto proposto che si integra perfettamente creando un’immagine di sicuro impatto.

Materiali: Struttura in legno massello di faggio. L’imbottitura è in poliuretano di alta qualità per garantire il massimo confort. Molleggio su nastri elastici. Possibilità di rivestimento in stoffa o in pelle. Dimensioni: cm. 59*65*h. 102

Art.  9022 – Poltroncina stile LXVI

Una poltroncina perfetta da proporre anche come capotavola. La leggerezza delle linee è l’effetto predominante evidenziato anche dalla scelta dello schienale cannettato. La finitura del legno decapato abbinato al colore acceso del tessuto le conferiscono eleganza.

Pubblicità
Bellotti_Ezio_Arredamenti_

Materiali: Struttura in legno massello di faggio con gambe anteriori finemente tornite e intagliate a mano. L’imbottitura è in poliuretano di alta qualità per garantire il massimo confort. Molleggio su nastri elastici. Schienale rivestito in paglia di Vienna. Possibilità di rivestimento in stoffa o in pelle. Dimensioni: cm. 60*53*h.103

Art.  9023 – Sedia stile LXVI

poltroncina_bellotti_ezio

La sedia in stile Luigi XVI è un classico che non tramonterà mai. Viene proposta con un elegante rivestimento in pelle perfettamente coordinato con la laccatura opaca, tono su tono. Le linee snelle e slanciate caratteristiche di questo stile si accompagnano a morbide rotondità che ne esaltano la forma impreziosita da intagli sul legno massello.

Materiali: Struttura in legno massello di faggio con dettagli intagliati e rifiniti a mano. L’imbottitura è in poliuretano di alta qualità per garantire il massimo confort. Molleggio su nastri elastici. Possibilità di rivestimento in stoffa o in pelle. Dimensioni: cm. 53*55*h. 104

Art. 9334 – Sedia stile LXV “Fiorino”

Bellotti_Ezio_Arredamenti_

La sedia “Fiorino” entra a pieno titolo nella storia dell’arredamento. I suoi tratti distintivi, come i finissimi intagli floreali e le sue curve che si ripropongono con continuità in ogni suo elemento, ne caratterizzano la sua riconoscibilità. La finitura laccata nera opaca viene in questo caso, riproposta con un tessuto coordinato in chiave contemporanea che dona una ventata di freschezza e ne ridisegna l’immagine.

Materiali: Struttura in legno massello di faggio con dettagli intagliati e rifiniti a mano. Seduta e schienale rivestiti in stoffa ed imbottiti con materiale poliuretanico con densità idonea per garantire il massimo confort. Molleggio su nastri elastici. Possibilità di rivestimento in stoffa o in pelle. Dimensioni: cm. 53*53* h. 107


BelMondo by Bellotti Ezio

Per il marchio BelMondo troveremo il Divano a 3 posti “KARAI” rivestito in pelle e tessuto, la Poltrona “IRIS” con basamento girevole e la Poltroncina “MIKEY” in essenza di frassino con inserti in pelle.

Pubblicità

Art. 202103 Karai – Divano 3 posti – Design Luca Camisani

Dal design essenziale e leggero nasce la linea di divani Karai. Una collezione di imbottiti eleganti e raffinati, Karai vuole essere semplicemente seducente, invitare alla seduta e al relax.Dettagli ricercati nelle cuciture a doppio spessore, nelle curve che formano i cuscini e i braccioli, evoluzione di un divano senza tempo.

BelMondo_by_Bellotti_Ezio_divano_Karai_L

Materiali: Piedini in lega di alluminio finitura nichel-satinato colore naturale o nero. Struttura in legno massello di abete e parti in multistrato di pioppo. Molleggio su nastri elastici e imbottitura della scocca in poliuretano a quote differenziate mentre l’imbottitura dello schienale e del sedile sono in poliuretano rivestite con falde in piuma. Possibilità di rivestimento in stoffa o in pelle. Sono disponibili cuscinetti decorativi come accessorio. Dimensioni: 260x94x78 h cm (art.202103) – 222x94x78 h cm (art.202102)

Art.202106 Iris – Poltrona girevole – Design Bellotti Ezio Arredamenti

Iris è l’ultima poltroncina creata dal Team Bellotti Ezio Arredamenti. Offre il comfort di una seduta classica e avvolgente, con un design che richiama il mondo naturale. Le linee sono ispirate al linguaggio organico e floreale, con una ricerca ergonomica per soddisfare ogni esigenza di comfort. Iris è personalizzabile secondo lo stile e il décor preferito. Materiali: Struttura in legno massello di abete e parti in multistrato di pioppo. L’imbottitura è realizzata in poliuretano a quote differenziate con inserto in falda di piuma. Rivestimento in stoffa, con base girevole in acciaio verniciata nero opaco. Dimensioni: 113x92x76 h cm

Art.202110 Mikey – Poltroncina – Design Luca Camisani

BelMondo_by_Bellotti_Ezio_poltroncina_Mickey

“La poltroncina nasce dall’idea di ricreare il guscio della tartaruga dei cartoni animati della mia infanzia”. Mikey è naturale dalla testa ai piedi, o meglio, dallo schienale alle gambe: completamente realizzata in massello di frassino sbiancato con particolari imbottiti in pelle su schienale e sedile. Un oggetto del desiderio per gli amanti del legno massello. Materiali: Poltroncina realizzata totalmente in legno massello di frassino. Finitura sbiancata con dettagli imbottiti su schienale e sedile. Possibilità di rivestimento in stoffa o in pelle. Dimensioni: 59x68x79,5 h cm

https://www.bellotti.it

Pubblicità

Bolzan

L’azienda veneta Bolzan presenta la collezione letto e complementi FLAG design ruga.perissionotto, 2019-2021

Il sofisticato dialogo tra materiali nobili e preziosi – legno massello, tessuto, ottone – definisce la collezione, nata nel 2019 con il letto e ampliata da complementi multifunzionali come lo scrittoio-toletta, la poltroncina e i pouf diversamente accessoriati. Nel 2021 Flag si arricchisce di nuove finiture, sia per il letto che per i complementi, che aggiornano la proposta con un carattere più moderno.

Il letto tessile ha proporzioni accuratamente studiate per collocarsi facilmente anche negli spazi più piccoli. Le gambe a sezione tonda in legno di noce (con varie finiture), posizionate esternamente, definiscono il volume all’incrocio tra longoni e pediera, mentre ai lati della testiera si allungano per accogliere diversi terminali: il cappuccio in ottone oppure i vassoi girevoli (in configurazione singola o doppia) sempre in ottone, che possono sostituire i comodini in un’interpretazione contemporanea della camera da letto. Disponibile anche con cassettone inserito nel giroletto.

Pubblicità
Bolzan_letto_e_complemeti_Flag

Lo scrittoio con doppio cassetto è composto da un fondale imbottito che ricalca le forme morbide della testiera ed è definito da due elementi cilindrici in ottone che, come per il letto, possono accogliere il vassoio; il desk diventa angolo beauty aggiungendo lo specchio, riposizionabile grazie alla pratica clip in metallo.

Bolzan_letto_e_complemeti_Flag

Il pouf e la poltroncina dalla forma accogliente e le dimensioni contenute possono essere integrati con il vassoio; il pouf può inoltre essere completato con la gruccia che lo trasforma in servomuto.

Bolzan_letto_e_complemeti_Flag
Bolzan_letto_e_complemeti_Flag

https://www.bolzanletti.it


Caccaro

Vestire le pareti con un abito su misura impreziosendo gli ambienti domestici con elementi di
design, architettonici, ritmici, quasi giocosi: questa è la filosofia che ha portato Caccaro a
cavalcare la ripresa ed essere azienda protagonista del “Super Salone 2021” a Milano, dal 5 al 10 settembre. Una kermesse speciale che vede l’azienda impegnata su più fronti: a Rho – Fiera Milano, Padiglione 3, Corsia C16, nell’esposizione evento di Stefano Boeri, dove il nuovo Sistema Wallover® verrà presentato e interpretato in chiave totalmente nuova.

Caccaro Wallover_Super Salone 2021
Caccaro Wallover_Super Salone 2021

Il nuovo total living by Caccaro verrà, in contemporanea, raccontato in maniera più completa e dettagliata, nel Flagship Store in centro a Milano, in Via Larga 23, un luogo che si propone come punto d’incontro tra ispirazione, design e progettazione. Lo spazio espositivo, totalmente rinnovato, è il punto di riferimento delle nuove tendenze dell’arredo ed accoglie non solo ad architetti e progettisti, ma anche l’utente finale.

www.caccaro.com

Calia italia

Ecco le novità che sarà possibile vedere nello stand espositivo in Rho Fiera di Calia Italia:

Pubblicità

Pouf/tavolino TiBacio

Realizzato in edizione limitata, TiBacio nasce durante la pandemia ed esprime il desiderio di tornare ad abbracciarsi, baciarsi, condividere momenti assieme alle persone più care, guardarsi negli occhi, rivedersi dopo due anni di vita ‘sospesa’ tra conference call e appuntamenti a distanza.

calia-italia-pouf-tavolino-tibacio
Pouf/tavolino TiBacio

Completamente realizzato in legno e progettato da Obliqua Studio per Calia Italia, TiBacio rappresenta due volti che si baciano contrapponendosi e allo stesso tempo riprende il pittogramma delle due C dallo storico logo dell’azienda, che proprio in pieno lockdown ha festeggiato i suoi primi 55 anni di vita. Non è un caso che anche i pezzi in edizione limitata siano 55: i pouf / tavolini TiBacio – che ricordiamo sono tutti prodotti a mano in Italia –  celebrano anche la grande storia artigianale di Calia Italia.

Divano DRAGÉES

Pubblicità

Il Dragées, dal francese “confetti”, è la variante più strutturata del Gianduiotto. Pur traendo spunto dalle sue spalliere e dai suoi braccioli, il Dragées li personalizza aumentandone l’altezza per favorire un comfort più composto e sostenuto.

divano dragees calia Italia-
Divano DRAGÉES

Modello di estrema eleganza, è sollevato da terra ed è connotato da una sottilissima base su cui poggiano direttamente spalliere e braccioli, blocchi unici arricchiti da una cucitura decorativa e pronti per essere gustati, come su un elegante vassoio, uno dopo l’altro.

Poltrona MADAME G

Nata dall’esperienza della Giuggiola e dalla sua poliedricità, le sue mille sfaccettature e i suoi svariati “outfit”, Madame G è la prima declinazione europea della “Signora Italiana”, che veste una nuova mise e si rende ancora più internazionale.

Pubblicità
Calia Italia Madame G
La poltrona Madame G

La nuova versione francese, disponibile anche nelle versioni swivel e contenitore, diventa espressione del “Made in Italy” nel mondo e segna l’inizio di una collezione, che darà vita ad una Madame per ogni Paese. Se la seduta rimane invariata con la sua caratteristica base a coda che ricorda lo strascico di un abito da sera, la spalliera della Madame G – che nella Giuggiola è intrecciata e si ispira al particolare chignon tipico delle donne del nostro territorio – si trasforma in un sontuoso tulipano, la cui corolla è tenuta assieme da eleganti bottoncini ispirati alla lavorazione capitonné.

https://www.caliaitalia.com/it


Campeggi (FuoriSalone presso Design Republic piazza del Tricolore)

Unitamente a Dynamic Life ©Matali Crasset Campeggi esporrà riedizioni di Ospite, Piccy e Broomstick Uno ©Vico Magistretti nell’ambito delle celebrazioni per il centenario di Vico Magistretti a cui sono dedicate le mostre “Vico Magistretti Architetto milanese” Triennale Milano 11.05/12.09.2021 e “Magistretti Revisited” Fondazione studio museo Vico Magistretti 18.05.21/24.02.2022. La scelta dei prodotti è un omaggio al design essenziale e all’eleganza senza tempo di Vico Magistretti e alla dinamicità innovativa nelle forme e nei colori di Matali Crasset, senza trascurare il concetto di trasformabilità, leitmotiv della collezione Campeggi.

L’appendiabito Broomstick Uno

Pubblicità

L’appendiabito è un oggetto davvero essenziale nella casa ma al tempo stesso sempre poco nobilitato dall’intervento di un designer autorevole. Ecco perché Broomstick Uno, ideato da Vico Magistretti, rappresenta oggi un piccolo contributo alla funzionalità e all’arredo… L’architetto milanese lo ha pensato come un oggetto trasportabile da un luogo all’altro seguendo il fascino di un certo neo-nomadismo alla Bruce Chatwin.

L'appendiabito Campeggi BROOMSTICK VICO MAGISTRETTI-
L’appendiabito Campeggi Broomstick disegnato da Vico Magistretti

Broomstick Uno è un oggetto pressochè prosciugato, dalla grammatica elementare: Magistretti con un tocco di ironia ha affidato la sua struttura a dei semplici manici di scopa! A ciascun ambiente si può abbinare una tinta. La gamma dei colori disponibili indica acero naturale cerato, blu e arancio. Chiuso cm. 10x175h. Aperto cm. 62x156h.

Il Divano Dynamic Life

Campeggi porterà anche alla Design Week il suo Dynamic Life, un Divano di design trasformabile in chaise longue e letto. Imbottitura in poliuretano espanso e ovatta poliestere, lavabile e ultra resistente. Misure letto: cm 130 x 202

Pubblicità
Il_divano_trasformabile_di_Campeggi_Dynamic_Life
Il_divano_trasformabile di Campeggi Dynamic Life
Il_divano_trasformabile_di_Campeggi_Dynamic_Life
Il_divano_trasformabile_di_Campeggi_Dynamic_Life

Il divanetto OSPITE

Un divanetto esile, dall’immagine volutamente discreta, pronto a divenire letto d’emergenza in qualunque momento. Con gesti elementari tutto si ripiega in un oggetto leggero e di poco ingombro e l’ospite non preoccupa più: un nuovo segno di Vico Magistretti (1996). In acero naturale cerato e lino naturale. La barra è blu, il
materasso di ovatta poliestere è in cotone arancio o naturale, i due cuscini in cotone sono disponibili uno giallo e l’altro blu, oppure naturali. Letto cm 77 x19

Il divanetto leggero ripieghevole Ospite di Campeggi
Il divanetto leggero ripieghevole Ospite di Campeggi
Il divanetto leggero ripieghevole Ospite di Campeggi
Il divanetto leggero ripieghevole Ospite di Campeggi

https://campeggidesign.it


Cattelan Italia (Hall 3 | Stand A14)

Torna il Salone del Mobile in una modalità inedita e torna anche la proposta di Cattelan Italia, che racconta i prodotti e l’azienda con una scenografia d’eccezione. Cogliendo la sfida lanciata dall’architetto Boeri, in sostituzione al consueto stand composto di ambienti e stanze, Cattelan Italia porta in scena un allestimento di stampo museale. La composizione prende ispirazione da una celebre opera di Kandinsky, in cui la tela diventa una scenografia teatrale, divisa da forme e colori come una partitura ritmica. Lo spazio espositivo di Cattelan Italia è stratificato e solo la visione d’insieme permette di apprezzare la melodia. Gli arredi presentati si sostituiscono ai segni pittorici e vengono intelaiati, nella parete di fondo, dall’insieme di prodotti ed espedienti grafici. L’esposizione è da ammirare nella sua totalità, proprio come un’opera d’arte, in cui i protagonisti sono i prodotti novità di grande impatto visivo, uniti a pezzi iconici dell’azienda, che permettono di raccontare lo stile unico e la qualità di Cattelan Italia.

TAVOLO BUTTERFLY

Protagonista tra le novità proposte è il tavolo BUTTERFLY ideato dallo studio Nucleo+. Impossibile non notare l’architettura sinuosa della base in acciaio, che dona alla sala da pranzo uno stile scultoreo e un richiamo all’eleganza naturale. Il piano in cristallo in appoggio, solo in apparenza fragile, contrasta con la combinazione di curve e angoli dallo stile deciso e rivoluzionario. Nella versione BUTTERFLY KERAMIK il tavolo viene ulteriormente impreziosito dal piano in ceramica Marmi. Di entrambe le versioni la base è disponibile nelle finiture Brushed Grey o Brushed Bronze, verniciato goffrato titanio o bronzo.

Butterfly-
Tavolo Butterfly

SCRIVANIA NASDAQ KERAMIK
La scrivania NASDAQ KERAMIK è una composizione di geometrie e materiali, dall’effetto monolite. La cassettiera in legno sfida la gravità, poggiata sulla gamba in acciaio, che incide lo spazio con una diagonale decisa. La finitura del piano in ceramica Marmi presenta una vena continua, tra la parte superiore e quella laterale, che esalta l’identità architettonica della scrivania. La struttura e la cassettiera in legno sono disponibili in noce Canaletto, rovere Heritage o Olmo laccato poro aperto nero opaco. È inoltre disponibile un pad in cuoio nei colori di campionario.

il tavolo Nasdaq Keramik
La scrivania Nasdaq Keramik

NIDO KERAMIK BISTROT
Il tavolino NIDO KERAMIK BISTROT, disegnato dallo studio Brogliato Traverso, è la combinazione ideale tra ispirazione di stampo naturalistico e tecniche di produzione d’eccellenza. La lavorazione ad intreccio della base in acciaio verniciato, compone un disegno leggero e armonioso, che esalta il piano in ceramica Marmi disponibile in numerose nuance raffinate.

Nido-Keramik-Bistrot
Il tavolino Nido Keramik Bistrot

Pensato per progetti di contract interior design, il tavolino Nido Keramik Bistrot è realizzato in due altezze, a cui poter affiancare sedie o sgabelli bar a seconda delle necessità stilistiche. Più adatto a progetti residenziali è invece il tavolino da soggiorno NIDO, con piano in cristallo o acciaio verniciato, che arreda la zona living con gusto ricercato e design originale.

SEDIE
Paolo Cattelan firma due nuove sedute: ITALIA e BOMBÈ.

La sedia ITALIA presenta un design pulito e raffinato. Il modello è morbido e confortevole, grazie al cuscino imbottito appoggiato con leggerezza allo schienale. Rigore e sobrietà derivano invece dalle gambe e la seduta, in acciaio interamente rivestito a scelta fra tessuto, pelle o ecopelle. La versione ITALIA COUTURE è caratterizzata da un decoro trapuntato sul retro schienale. Entrambe le sedute vengono realizzate anche nella versione con braccioli.

Pubblicità
Sedia Italia Couture
Sedia Italia Couture

La famiglia di sedie girevoli BOMBÈ è caratterizzata da una seduta avvolgente e bombata, come il nome suggerisce. Si tratta di una poltroncina che rivendica il proprio spazio e la propria importanza, diventando protagonista della zona living. La base girevole, in frassino tinto noce o rovere oppure verniciato titanio o bronzo, la rende una seduta confortevole, solida e funzionale. Nella versione BOMBÈ X, ideale come seduta da ufficio comoda, presenta una base a 4 razze in acciaio verniciato goffrato titanio, bronzo, graphite o nero. Il comfort più autentico, ottenuto grazie alle moderne tecnologie, si fregia di un’allure senza tempo.

Bombè
Sedie girevoli Bombè

Lo sgabello ARCADIA COUTURE ha un’anima ricercata che unisce elegante sobrietà a preziose lavorazioni sartoriali. Il dettaglio protagonista è la preziosa trapuntatura romboidale, presente sul retro schienale in pelle. La struttura in pregiato legno massello e la ricercata gamma di rivestimenti danno vita a molteplici raffinate combinazioni stilistiche.

Arcadia-Couture-Sgabello
Sgabello Arcadia Couture

Completano l’allestimento la scenografica libreria AIRPORT, firmata Giorgio Cattelan, nella finitura rovere bruciato e graphite, la madia SPIGA, dal forte impatto tridimensionale, nella versione Brushed Bronze e graphite, e lo specchio EMERALD MAGNUM in cristallo specchiato fumè.

Tra le nuove finiture spicca la famiglia Brushed, già presentata in versione Brushed Brass e Brushed Bronze e ora realizzata anche in versione BRUSHED GREY. Le tre tonalità disponibili, che richiamano gli elementi dell’oro, del bronzo o del ferro, presentano un effetto spazzolato che risalta le riflessioni di luci nelle forme scultoree impreziosendole.

Altra novità è la finitura VERNICIATO GOFFRATO BRONZO, più scura rispetto alla versione goffrato titanio e caratterizzata dalla brillantezza e da un effetto tattile poroso. Si aggiungono alla gamma Keramik 3 nuove ceramiche Marmi: BRECCIA ceramica perlacea e luminosa con venature calde, ARENAL con base grigio brillante e venature chiare e ZEFIRO un pattern naturale e granulare sui toni del nero, del grigio e del bronzo.

Infine tra le pelli, la novità principale è costituita dalla PELLE GLOVE, realizzata in 9 colori. La mano morbida e setosa, i colori luminosi e le alte performance di resistenza ed elasticità, rendono questa materiale un rivestimento di eccellenza e alta qualità.

Pubblicità

De Castelli

L’azienda trevigiana De Castelli è presente al SuperSalone 2021 con l’installazione “METAL VIBES“: una parete emozionale che ricrea un movimento sinuoso e organico, ottenuto mediante una moltitudine di dischi bombati in diverse finiture e ossidazioni su rame a comporre una trama tridimensionale. Ecco, inoltre, le novità presenti nel suo stand:

BAIA design Zanellato/Bortotto

Grande tavolo caratterizzato dalla forma organica, ispirata al paesaggio della laguna veneta: le infinite variazioni date dalle onde e delle correnti prendono vita nelle suggestive declinazioni della finitura DeNuance laguna, con le sue molteplici sfumature di azzurro e verde. La base, formata da due elementi cilindrici in rame, sostiene il grade piano dalla linea sinuosa.

Pubblicità
De Castelli tavolo Baia
Il tavolo BAIA

Ne risulta un tavolo scultoreo, un oggetto iconico che diventa protagonista dell’ambiente: Baia è quasi un’opera d’arte, che sprigiona la forza e la bellezza della natura.

CARAVAN design Emilio Nanni

 Divano modulare che esprime una sintesi armoniosa tra il rigore del metallo e la morbidezza dell’imbottitura, in un dialogo dall’originale compostezza formale. Il profilo dell’imbottitura è tratteggiato dalla preziosa cucitura a “punto cavallo”, mentre la base è definita da una geometria in metallo. Disponibile nelle varianti divano da due, tre o quatto posti e poltrona.

Divano De Castelli Caravan
Il Divano Caravan

CONVIVIUM consolle design Nikita Bettoni

Nata col tavolo, la serie Convivium si amplia con la consolle che riprende la stessa linea fluida: preziosa come un gioiello, è un pezzo scultura in ottone modellato per assicurare stabilità e robustezza, grazie alle cordonature di ispirazione art nouveau. Come una foglia, si piega ai bordi con grazia per offrire un piano con finitura DeErosion che forma un disegno di fitte nervature, imitando con arte la materia scalfita e corrosa dal tempo.

Pubblicità
De Castelli Convivium_consolle_01_phAlbertoParise-
La Consolle Convivium

decastelli.com


D Studio

In occasione del Fuorisalone 2021 inaugura a Milano D Studio, il nuovissimo spazio dedicato al dialogo tra gli iconici brand di Design Holding. D Studio porta in Italia un innovativo format di retail e progettazione, un luogo di incontro in cui professionisti, clienti e appassionati potranno toccare con mano il meglio del design italiano e scandinavo, ovvero le icone assolute di B&B Italia, le lavorazioni sofisticate di Maxalto, i classici senza tempo di Azucena, le cucine d’avanguardia di Arclinea, la storia di sperimentazione ed innovazione di Flos e le iconiche lampade di Louis Poulsen, progettate per dare forma alla luce.

D Studio Milano
D Studio Milano


Prodotti, servizi, ispirazione e tecnologia: un’esperienza inedita a Milano. Il primo D Studio al mondo è stato inaugurato a Copenhagen nel giugno 2021, negli spazi di un edificio storico di Holmen, un quartiere residenziale con una particolare vocazione alla cultura. Il Flagship Store di Milano nasce in via Durini 14, indirizzo chiave di un’area che rappresenta un cuore pulsante del design italiano.

D Studio Milano

Gli spazi che in precedenza ospitavano lo storico negozio B&B Italia prendono un nuovo e sorprendente respiro su una superficie di oltre 2.150 mq. Negli spazi di D Studio ogni brand assume il ruolo di protagonista, ma allo stesso tempo instaura relazioni con
oggetti e merceologie differenti, in un hub dove il design apre a un’inedita dimensione tra esperienza, business e ispirazione.

D Studio mette al centro il servizio proponendo a clienti e professionisti installazioni sempre diverse, promuovendo la cultura del design con eventi e incontri, portando alla scoperta delle soluzioni tecniche più adatte a ogni progetto grazie al supporto di personale esperto.

D Studio Milano

I marchi presenti trovano dunque una casa dove esprimere al meglio la loro identità, con allestimenti monografici e multi-brand in costante evoluzione, aree per il lavoro condiviso e superfici tecniche in cui sperimentare domotica e illuminotecnica. Uno spazio riscoperto che prende nuova vita D Studio a Milano è il risultato di un lavoro corale che ha visto all’opera Massimiliano Locatelli e Piero Lissoni, punti di riferimento assoluti nell’architettura e nel design internazionali.

D Studio Milano

Il progetto architettonico di Locatelli Partners ha riprogettato lo spazio rivelando elementi nascosti dalle precedenti ristrutturazioni. Luce, trasparenza e rapporto tra interno ed esterno sono le chiavi di lettura dell’intervento. L’edificio di via Durini – ideato nel 1954 dallo Studio Sommariva – ospitava fin dalle origini un imponente salone di automobili dove la luce naturale entrava generosa grazie a vetrine e lucernari. Tali soluzioni sono state valorizzate da Locatelli in ognuno dei tre livelli per esaltare continuità, volumi e rapporto con la città.

D Studio Milano


www.designholding.com
www.d-studio.com

Estel

Dopo oltre 18 mesi di attesa, Estel torna da protagonista a Milano al Salone del Mobile e nella Design Week 2021. Con lo spirito di chi ha sofferto, combattuto, e vinto la battaglia per superare il periodo pandemico, il brand si presenta a Milano ipiù in forma che mai con due iniziative: Stand espositivo @ Supersalone presso Fiera Milano Rho da domenica 5 Settembre a venerdì 10 Settembre, ore 9,30-19, Showroom Estel in C.so Matteotti 3, da lunedì 6 Settembre a venerdì 10 Settembre.
Lo showroom sarà aperto tutto il giorno, nell’ambito della manifestazione diffusa Fuorisalone, ad orario continuato. Sarà possibile ricevere il pubblico su appuntamento. Nella serata di martedì 7 settembre, dalle 20 alle 21, è previsto un evento a numero chiuso dedicato al Design for All. L’appuntamento, in collaborazione con la rivista The Plan, vedrà ospiti il velista Andrea Stella e l’architetto Alessandro Roj (Progetto PCMR).  L’evento sarà trasmesso in diretta streaming.

Pubblicità
La_poltrona Estel_Olive_Salone_del Mobile_Milano
Un’anteprima assoluta di ciò che vedremo nello stand Estel al Supersalone: la poltrona Olive

Cosa vedremo

Italian smart office everywhereIl professionista dell’ufficio entra in casa

Fin dal 2014 Estel ha iniziato un percorso di ricerca e sviluppo sull’evoluzione del mondo ufficio: da produttore di scrivanie, sedute e pareti l’azienda ha indirizzato la propria mission verso la diffusione di un nuovo concetto di ambiente lavorativo ibrido e multiforme, aggregando funzioni come accoglienza, lavoro individuale, condivisione, meeting e relax in un’atmosfera dal sapore domestico. Un impegno costante, votato ad un miglioramento della fruizione degli ambienti di lavoro, che ha portato alla nascita del concept di Italian Smart Office: nel concreto ciò si è tradotto in numerosi percorsi di co-progettazione al fianco di grandi clienti e architetti, volti alla creazione di workplace in cui zone operative, executive, comfort, coffice e hospitality possono coesistere l’una a fianco all’altra all’interno di un sistema interconnesso che aumenta efficienza e benessere degli utenti. In tale scenario l’attenzione al comfort acustico ha inevitabilmente rivestito un ruolo fondamentale: grazie a prodotti come Pareti Divisorie, Collaborative Room, Pannelli Acustici, Divanetti Dolly Chat e Phone Booth è possibile rendere efficienti i tanti uffici sorti in ambiente open space.

Un altro aspetto su cui l’azienda ha catalizzato la propria attenzione è quello dell’accessibilità: nel rispetto dei principi del Design for all Estel ha sviluppato una serie di prodotti completamente fruibili da persone affette da disabilità, soluzioni ideali per la progettazione di uffici senza barriere.

Lo stand Estel presente in fiera sarà diviso in tre aree: una dedicata al mondo ufficio, una dedicata al living ed un’area “ibrida” con prodotti pensati per l’home office.

Pubblicità

FIAM Italia

 Fiam Italia, eccellenza italiana nello sviluppo e produzione di elementi di arredo in vetro curvato, in collaborazione con designer e architetti di fama internazionale, prenderà parte al Fuorisalone con la presentazione, in anteprima alla stampa il 4 Settembre presso lo show-room Mariani design & more dalle 9.30 alle 19.00 (Via Visconti di Modrone 8, Milano), della sua nuovissima collezione costituita dai tavolini EN nelle due varianti colore disegnati dai designer  SETSU & SHINOBU ITO e dei tavolini CORAL BEACH disegnati da Mac Stopa.

Tavolini EN di Setsu & Shinobu ito

Tavolino con piano in vetro da 10 mm fuso a gran fuoco, temperato e retroverniciato con tinte metallizzate. Base in metallo, finitura Nichel Nero Lucido.
Dimensioni: Ø45 x H50 cm – Ø75 x H40 cm – Ø105 x H30 cm.

Pubblicità
Il tavolino EN di FIam Italia disegnato da Setsu & Shinobu Ito
Fiam Italia tavolino EN piano Ø75 retroverniciato Nero Brillante; piano Ø45 retroverniciato Champagne
Il tavolino EN di FIam Italia disegnato da Setsu & Shinobu Ito

Tavolini Coral Beach di Mac Stopa

Collezione di tavolini con base in metallo verniciato, finitura Grigio Lava opaco. Piano in vetro da 12 mm fuso a gran fuoco e temperato, disponibile trasparente o retroverniciato con tinte metallizzate. Dimensioni: 120x111H30 cm – 90x83xH40 cm – 60x56xH50 cm

FIAM ITALIA_NOVITA SALONE 21_TAVOLINI CORAL_BEACH_MAC STOPA
Il tavolino Corla Beach di Fiam Italia disegnato da Mac Stopa

fiamitalia.it


Flou

Al Salone del Mobile 2021 Flou, azienda italiana leader nell’arredamento, porterà i nuovi prodotti presenti nella Collezione 2021. Vediamoli insieme:

Letto matrimoniale Taormina. Design Centro Ricerche Flou

Pubblicità

Taormina, nel pieno rispetto della tradizione tessile Flou, risponde alla richiesta sempre più frequente di un letto matrimoniale dall’estetica non scontata in grado di accogliere con coerenza di segno materassi di altezza superiore o completati da topper. Primo letto di design oggi sul mercato a offrire questo plus, Taormina ha proporzioni importanti e accuratamente studiate per dare il giusto peso al comfort del materasso senza eccedere in altezza.

Il giroletto contenuto sale senza soluzione di continuità a formare la testata morbida e avvolgente, la cui curva è evidenziata da una cucitura a vista che corre lungo tutto il suo
perimetro. Taormina è un invito all’abbandono e al relax nella stanza più intima, personale e protetta della casa; un prodotto che per la delicatezza delle forme e l’eleganza della manifattura è in grado di diventare sicuro protagonista di una master bedroom esclusiva e raffinata. Taormina è realizzato in quattro misure matrimoniali. La base è una speciale Box Spring a molle insacchettate, particolarmente indicata a supportare materassi di altezza superiore. Il rivestimento è in tessuto o pelle ed è completamente sfoderabile.

Il divano e le poltrone Gaudí. Design Matteo Nunziati

Pubblicità

Dopo il successo del letto Gaudí, la collezione disegnata da Matteo Nunziati si apre a nuovi scenari, con i divani e le poltrone che condividono i tratti peculiari del progetto originale.
Anche nelle sedute protagonista assoluto è il legno massello che, con le sue curve naturali, definisce la forma del progetto. A partire dai piedi il legno si estende ai braccioli e allo
schienale creando un’impalcatura sinuosa pronta ad accogliere il morbido rivestimento imbottito e la cuscinatura. In un perfetto equilibrio tra la componente tessile e quella in legno, le sedute Gaudí offrono un’immagine leggera, che richiama scenari di convivialità garbata, signorile, quasi aristocratica ma che nulla toglie al comfort e all’agio delle sedute.

Divano e poltrone Flou Gaudi
Divano in due misure, poltrona e poltrona corner con struttura in legno massello nelle finiture rovere caffè, rovere tinto nero o legno di Iroko. Rivestimento e cuscinatura in tessuto o pelle completamente sfoderabile. Disponibile anche la versione idonea all’utilizzo outdoor (con struttura in legno di Iroko e rivestimenti compatibili).
Divano e poltrone Flou Gaudi

Il divano è proposto in due misure, una dalle proporzioni importanti ed una più compatta sia per lunghezza che per profondità, ideale per contesti ricettivi e di hospitality. Inoltre, alla classica poltrona, è affiancata una poltrona corner a un solo bracciolo, con la cuscinatura che può essere spostata a piacere sui due lati: un jolly versatile, per completare aree living dinamiche e di conversazione o da accostare agli altri imbottiti della collezione. Divani e poltrone Gaudí sono disponibili anche in una speciale versione.

Divano in due misure, poltrona e poltrona corner con struttura in legno massello nelle finiture rovere caffè, rovere tinto nero o legno di Iroko. Rivestimento e cuscinatura in tessuto o pelle completamente sfoderabile. Disponibile anche la versione idonea all’utilizzo outdoor (con struttura in legno di Iroko e rivestimenti compatibili).

Il sistema di sedute Flora. Design Ilenia Viscardi

Pubblicità

Flora è un sistema di sedute singole e doppie che possono essere accostate per configurazioni libere, non convenzionali ed estensibili all’infinito. Oggetti ibridi adatti tanto all’indoor quanto all’outdoor e che prendono vita in spazi fluidi, rimodulabili di volta in volta a seconda della loro funzione. Flora è un progetto spontaneo, giovane e fresco come le forme dei fiori a cui si ispira: le sedute hanno una struttura solida ma incredibilmente confortevole e le forme accomo danti rimandano immediatamente alle curve primarie dei petali di un fiore, che si ripropongono in modo perpetuo senza perdere d’identità. E come i petali si adagiano l’uno sull’altro, sul rivestimento delle sedute può essere appoggiato un secondo morbido mantello che ne asseconda le linee e rende il sistema personalizzabile per l’incredibile gamma di colori e texture disponibili.

flou_flora
Sistema di sedute a uno e due posti liberamente accostabili. Struttura imbottita e rivestita in tessuto o pelle completa – mente sfoderabile. La sfoderabilità è agevolata da cerniere di colore nero che corrono lungo il profilo di seduta e schie – nale; un segno grafico volutamente forte che ne evidenza la curvatura. Optional il mantello amovibile nello stesso rive – stimento o a contrasto, fissato con velcro nella parte cen – trale e inferiore della seduta e con contrappeso nella parte posteriore dello schienale. Con rivestimento adeguato le se – dute di Flora sono idonee anche all’utilizzo outdoor.

Pouf e tavolini Pierre. Design Studio Contromano

La famiglia dei pouf e tavolini Pierre si allarga per accoglie re le nuove poltroncine che riprendono le forme morbide e dolcemente asimmetriche dei ciottoli di fiume pazientemente levigati dall’acqua. Sono oggetti nomadi, che si muovono con disinvoltura tra indoor e outdoor: un invito alla convivialità e alla chiacchiera informale con gli amici di sempre davanti al fuoco di un camino come nel giardino di casa.

poltroncine flou_pierre
poltroncine flou_pierre

Le poltroncine sono proposte in tre misure e con lo schienale in due versioni: nella versione shell lo schienale è un guscio di metallo curvato che conferisce un segno estetico deciso, nell’altra lo schienale in metallo è minimale e trasversale rendendo i tessuti i veri protagonisti dell’oggetto. La possibilità di combinare liberamente il rivestimento della seduta, quello dello schienale e la finitura del metallo rende le poltroncine Pierre vivaci, giovani, capaci di portare un tocco di personale originalità a ogni arredo.

Sistema modulare Foglio. Design Pinuccio Borgonovo

Pubblicità

Foglio è un sistema modulare di elementi di arredo i cui segni comuni sono le linee pulite, l’essenzialità degli spessori, la semplicità. La struttura è una lastra di metallo curvata in maniera armonica per dare vita, di volta in volta, a madie in diverse dimensioni, contenitori orizzontali o verticali con vani a giorno e con ante, mensole. La leggerezza visiva dei profili è controbilanciata dalla solidità del materiale e, soprattutto, dalla varietà delle finiture proposte per la struttura e per le ante che, liberamente combinate, portano movimento e colore in ogni ambiente della casa.

Sistema di arredamento modulare flou_foglio
Sistema componibile a sviluppo orizzontale e verticale. Comprende: – madie con ante (a battente o ribalta) o cassetti; piedi d’appoggio a terra o fissaggio a parete – contenitori con fissaggio a parete in orizzontale o verticale e con vani a giorno e/o ante (a battente o ribalta) – mensole. La struttura è in metallo curvato nelle finiture brunito opaco, anodic bronze, oxide, nero, greige, bianco, magma e oceano. Ante e schienali nella stessa finitura del metallo oppure a specchio nelle varianti fumè e bronzato. Gli schienali sono inoltre disponibili con un pannello verniciabile nel colore della parete.

Una gamma che si arricchisce quest’anno delle due nuove finiture “Magma” (nei toni del rosso) e “Oceano” (nei toni del blu): sono ottenute grazie a una lavorazione artigianale in cui i diversi passaggi di copertura della superficie creano una colorazione cangiante per intensità, toni e sfumature e variabile a seconda dell’angolo di incidenza della luce e del punto di osservazione, rendendo ogni pezzo unico e inimitabile.

Il comodino Lotus. Design Emanuela Garbin

Lotus è un comodino dallo stile semplice e dall’immagine leggera, grazie alla struttura in etallo curvato che permette di ottenere stabilità e robustezza con profili e spessori minimi.

Pubblicità
Comodino_flou_lotus


Un cassetto e tre comodi piani di appoggio lo rendono adatto a riporre tutti gli oggetti personali che spesso trovano difficile collocazione di fianco al letto e il profilo rialzato
del piano superiore, che può essere completato da un top in cuoio, è un segno stilistico distintivo e insieme funzionale. E’ disponibile nelle finiture brunito opaco, oxide, nero, anodic bronze, greige, bianco e nelle nuove finiture “Magma” e “Oceano”.

Il tavolino Victoria. Design Emanuela Garbin

Leggero e minimale il tavolino Victoria è realizzato in metallo brunito opaco, anodic bronze, oxide, nero, greige, bianco e nelle nuove finiture “Magma” e “Oceano”. Il piano dalla forma ovale è sorretto da due esili gambe centrali o da un’unica gamba sfalsata rispetto al centro che rende questa versione più facilmente accostabile a un letto o a un divano. La stabilità è assicurata da un basamento in legno verniciato come la struttura. Il profilo rialzato del piano agevola il contenimento degli oggetti e può essere completato, a piacere, da un pianetto amovibile in cuoio.

Il tavolino Quartetto. Design Ilenia Viscardi

Pubblicità

Quartetto è un tavolino che si ispira nella forma a un petalo di quadrifoglio: può vivere da solo, ad esempio accostato a un divano o a un letto, o essere abbinato ad altri identici
elementi fino ad ottenere con 4 petali un grande tavolino rotondo.

tavolino flou_quartetto
Tavolino a forma di quarto di cerchio, con struttura in metallo color brunito, gambe in massello di frassino finitura tinto caffè o tinto nero e piano in vetro bronzato, trasparente o fumé. Il piano in vetro è semplicemente in appoggio sulla struttura che, studiata nei minimi dettagli, non presenta nessuna vite e sistema costruttivo a vista.

Un sistema semplice e geniale, che si adatta perfettamente a una moderna visione di spazi abitativi sempre meno monofunzionali e sempre più flessibili. Tavolino a forma di quarto di cerchio, con struttura in metallo color brunito, gambe in massello di frassino finitura tinto caffè o tinto nero e piano in vetro bronzato, trasparente o fumé. Il piano in vetro è semplicemente in appoggio sulla struttura che, studiata nei minimi dettagli, non presenta nessuna vite e sistema costruttivo a vista.

La lampada Rugiada. Design Ilenia Viscardi

Rugiada è una lampada da appoggio dal disegno semplice e regolare, così come semplici e regolari sono gli elementi che la compongono: una sfera e una linea. La forma perfetta
della sfera crea la base mantenendo il più possibile l’originalità della materia: il legno massello con in evidenza le sue fibre, o il vetro soffiato che con i suoi riflessi porta in sé
l’immagine dell’ambiente in cui è posto. Il corpo illuminante è un’asta obliqua priva di ogni elemento decorativo superfluo; ospita la luce senza dominarla e crea un equilibrio di
forma unico, disegnando lo spazio con raffinata leggerezza.

Pubblicità

https://www.flou.it/it


Horm + Novacolor

Al Salone del Mobile 2021 Horm consolida le collaborazioni con creativi di fama mondiale presentando insieme al partner Novacolor la poltrona MASS PRESSURE, progettata dal pluripremiato designer Dror Benshetrit, noto per i suoi lavori nell’ambito dell’arredo, dell’architettura e dell’arte.

L’incontro tra il know-how di Horm e l’innovativa tecnologia di Novacolor, brand premium del Gruppo San Marco specializzato in finiture decorative per pareti e pavimenti, sarà celebrato, in occasione del Fuorisalone 2021, martedì 7 settembre presso la Sala Sironi del Palazzo dell’Informazione a Milano, al civico 2 di piazza Cavour, dove il partner Neven amplificherà, attraverso le sue avanzate tecnologie, l’impatto emozionale del prodotto.

Pubblicità
Poltrona di Horm NovacolorMASS_PRESSURE

La poltrona MASS PRESSURE è il risultato della compressione come mezzo per trasformare un metro cubo di gommapiuma in un oggetto funzionale. Un telaio tubolare in metallo fornisce una posizione di seduta desiderabile, dove la gommapiuma è fissata fornendo alla poltrona un’espressione innovativa e accattivante.

Realizzata con tre strati compressi all’interno di una struttura di metallo verniciato, la poltrona sarà disponibile in un’unica versione come una vera e propria opera d’arte dedicata a gallerie d’arte e musei. Il progetto è il frutto di un complesso trattamento superficiale, totalmente manuale, per rendere la gommapiuma verniciabile con rame liquido ossidato e/o effetto cemento: un risultato dal notevole impatto visivo che ne preserva la morbidezza. In questo modo ogni pezzo è completamente differente l’uno dall’altro.

Grazie alle tecnologie all’avanguardia di Neven, la poltrona MASS PRESSURE prende vita, regalando agli ospiti di Sala Sironi un’esperienza sensoriale immersiva – attraverso l’utilizzo di strumenti audio-video a intensità crescente – capace di esprimere al massimo il concetto per cui l’umanità sta mettendo sotto pressione l’intero pianeta.

Renato Zamberlan, Co-Owner e Creative Director di Horm afferma: “Per questo progetto ho appositamente scelto un designer di fama internazionale che condividesse i valori del brand e i suoi stilemi. Quando Dror ha espresso il desiderio di realizzare un prodotto capace di trasmettere l’enorme pressione dell’uomo, inteso come massa, sull’ambiente e le sue risorse, e che la presa di coscienza di questo è il primo passo verso un cambiamento di direzione, la collaborazione con Novacolor e i suoi laboratori di ricerca è stata automatica. Siamo orgogliosi che, in un mondo competitivo come quello del design, Dror abbia reputato Horm e Novacolor all’altezza del suo genio creativo, rendendo la collaborazione e il prodotto ancora più esclusivi“.

Pubblicità

Infiniti

Specializzata nella produzione di tavoli e sedute, l’azienda di Castello di Godego, in provincia di Treviso, porta al Salone del Mobile le sue numerose novità per il 2021. Ve ne mostriamo qualcuna:

Sedute

Freya by Claus Breinholt
Freya è l’espressione più alta di un design puro e lineare, in cui forma e funzionalità vanno da sempre di pari passo. L’innovazione si esprime a pieno nel design e nella concezione della seduta: per la prima volta infatti viene presentata una sedia monoblocco in plastica riciclata con la scocca interna tappezzata. La flessuosa incurvatura del telaio stampato a iniezione abbraccia e accoglie un soffice pannello frontale tappezzato, creando continuità tra i vari elementi della seduta e donando comfort estremo.

Sedia_Freya_Infiniti
Freya

Loop Mono by Claus Breinholt
Nata dieci anni fa e divenuta sin da subito uno dei best sellers infiniti, Loop è un’icona sinuosa e capace di rendere elegante ogni ambiente pubblico o privato. La scocca in policarbonato
lascia ora il posto alla versione in polipropilene riciclato, resa ancora più sottile e leggera. I braccioli ergonomici presentano una nuova misura, mantenendo la tipica curvatura che hanno
reso questa sedia unica nel suo genere.Loop in polipropilene, che si aggiunge alla classica versione in legno, assume una connotazione pop, attuale e moderna.

Feluca Pop by BrogliatoTraverso
Alla versione in legno, presentata al Salone del Mobile 2019, la famiglia Feluca aggiunge la possibilità di avere sedile e schienale in polipropilene riciclato, sia per la versione sedia
che per il nuovo sgabello, disponibile in altezza cucina o bar. Grazie a questa novità, la peculiare struttura in tubo ellittico in acciaio verniciato può creare un elegante effetto tono su tono con il resto della seduta.

Pubblicità

Canova Wood by Claus Breinholt

Sedia_Canova_wood_Infiniti
Canova


Canova goes green! La classica e popolare “sedia” dell’immaginario collettivo, rivista in chiave attualissima e moderna, verrà stampata in plastica riciclata post consumo industriale, mantenendo invariata la palette colori originale. Il pannellino seduta sarà disponibile anche in legno di frassino naturale o tinto antracite, fornendo un’alternativa più elegante al classico tappezzato.

Flink Wood by Thomas Pedersen
L’iconico sgabello infiniti, che ricorda i sassi levigati delle spiagge dei mari del Nord Europa, aggiunge alla gamma una nuova versione con sedile di legno massello in frassino tinto nero o naturale, che garantisce pulizia formale e uno stile spiccatamente scandinavo. Disponibile in tre diverse altezze.

SYS – by mC.dsg
Sys prende il nome da un file utilizzato nei sistemi operativi, che spesso contiene numerosi hardware. Nasce come un divano ricco di configurazioni, che partendo da un alfabeto strutturale modulare, adattabile alle esigenze del progettista, dà la possibilità di creare sedute che ben si inseriscono in contesti quali sale d’attesa, spazi di lavoro, musei, ristoranti, scuole, negozi e aree di incontro e condivisione.

Pubblicità
Divano_SYS _Infiniti
SYS

Grazie a un sistema di aggancio di moduli estremamente veloce e intuitivo, è possibile smontare, spostare e riconfigurare il proprio divano in base alle esigenze del momento, dalla riunione al momento di pausa. Sys è formato da un telaio in tubo di acciaio verniciato, che crea una sorta di alloggio per i moduli da inserire, dando al prodotto una connotazione forte e riconoscibile. Oltre alle sedute in schiumato ignifugo, ergonomiche e resistenti, si aggiungono poi accessori come i tavolini e braccioli in legno naturale o imbottiti, sempre implementabili, per completare e soddisfare le più disparate esigenze progettuali e operative.

Divano_SYS _Infiniti
SYS

Tavoli

Rami by mC.dsg
I cavalletti Rami consentono di creare un tavolo modulare e personalizzato, su misura dell’ambiente e dei desideri di chi lo sceglie. Realizzati in acciaio verniciato, i cavalletti rivisitano in modo originale il concetto classico della base, utilizzando linee pulite ed essenziali. Il design semplice e grafico permette di sedersi alla fine del tavolo senza ostacoli al livello delle gambe. A seconda del numero di cavalletti usati, da 1 a 4, è possibile abbinare a Rami numerose combinazioni di top di differenti forme e misure.

Tavolo_Rami_Infiniti
Rami

Versable by Robin Rizzini
Un tavolo lineare, dalle forme pulite e delicate: da qui nasce l’idea di creare un complemento d’arredo versatile. L’idea alla base di Versable è stata quella di progettare un tavolo dall’estetica semplice ed essenziale, ma che fosse leggero e robusto allo stesso tempo, in grado di celare la funzione centrale del tavolo svelandola gradualmente.La famiglia Versable comprende modelli fissi e allungabili, in varie dimensioni, permettendo di rispondere interamente alle esigenze degli ambienti contemporanei.

infinitidesign.it


Lithea

Nello stand della messinese (di Patti, per la precisione) Lithea, azienda specializzata nella lavorazione della pietra trasformata in oggetti di arredo, si potranno ammirare:

SESI design Martinelli Venezia Studio

Pubblicità

Tavolini di pietra in diverse dimensioni e forme organiche, contraddistinti da linee sinuose che ricordano i ciottoli levigati dal mare con parti scolpite come la selce, composti in un equilibrio apparentemente precario come i giochi/costruzioni che si fanno in riva al mare.

Tavolini Sesi di Lithea
Tavolini Sesi di Lithea
Tavolini Sesi di Lithea

Il nome si rifà alle enigmatiche strutture commemorative a forma di tronco di cono, i sesi appunto, che si ritrovano sull’isola. Dal punto di vista formale rappresentano una sfida tecnica scolpendo il materiale per nascondere le parti più spesse in cui gli elementi si giuntano e alleggerire percettivamente le estremità. Materiali: Bianco Carrara, Pietra Pece, Pietra Lavica, Dimensioni: Sesi S cm 45x45xh40 – Sesi M cm 65X40Xh32 – Sesi L cm 100x51xh26.

TRACCE design Martinelli Venezia Studio

Rivestimento modulare in pietra incisa con segni che si ispirano, in forma stilizzata, ad elementi tipici del paesaggio pantesco. Figure come le coltivazioni a terrazzamento, gli sfiatatoi delle “favare”, le geometrie dei tetti dei dammusi, i filari di zibibbo, sono reinterpretate e, come fossero tracce di memorie, impresse su cinque diversi moduli che composti generano la superficie.

Pubblicità
Lithea_Tracce_
Tracce

Disponibile in marmo Nero Marquinia e Pietra Lavica (in onore di Pantelleria “perla nera” del Mediterraneo), Bianco Carrara, Crema Tunisi, Pietra Pece, Pietra Comiso. Dimensione singole lastre: cm 40x80x2.

lithea.it


Olivetti – Tecno: Sintesi Unica

Olivetti, digital farm per le soluzioni IoT del Gruppo TIM, e Tecno presentano la postazione di lavoro intelligente SINTESI UNICA. La famiglia di prodotti SINTESI si compone infatti di una seduta ergonomica, la postazione super accessoriata UNICA e l’app che gestisce l’intero “ecosistema” realizzata da IO.T Solutions. Dall’insieme di queste componenti nasce una soluzione che facilita l’attività lavorativa quotidiana, in casa e in ufficio, mettendo al centro la persona e le sue esigenze con lo scopo di unire comodità ed efficienza. Dai sensori per misurare la qualità dell’aria alle luci ambientali che seguono gli orari del giorno, dalle cuffie che cancellano il rumore al monitor che non affatica la vista fino all’avviso che segnala quando è il momento di fare una pausa.

Postazione di lavoro Olivetti e Tecno Sintesi_Unica

L’integrazione tra la piattaforma software e l’app di IO.T Solutions e il dispositivo hardware di Olivetti rendono la soluzione ‘intelligente’ e consentono di gestire numerose funzionalità. E’ possibile infatti far dialogare la postazione con l’headquarter aziendale, i server centrali o le piattaforme condivise.

olivetti.com – tecnospa.com

Pubblicità

Riflessi

Nel flagship store milanese, il cui piano interrato è stato rinnovato per l’occasione, Riflessi presenta A New Past: un allestimento dedicato alle novità di prodotto, dove  suggestioni stilistiche ispirate al design del passato incontrano una particolare sensibilità nei confronti del nostro presente e il nostro futuro. In questa Milano Design Week “cruciale”, Riflessi sceglie di presentare i primi risultati di un percorso verso la sostenibilità ambientale fatto di nuovi provvedimenti concreti e scelte consapevoli, soprattutto nella scelta delle materie prime. Tra queste, spicca l’introduzione di Green, un nuovo tessuto green certificato GRS formato al 100% da scarti di fibre, filati e tessuti in polipropilene che, dopo essere stati macinati in granuli, vengono nuovamente filati e tessuti. Il materiale, che si presta particolarmente bene al rivestimento delle sedute Riflessi, viene proposto in colorazioni texturizzate dai toni ricercati, risulta molto morbido al tatto, è idrorepellente e garantisce ottime performance in termini di resistenza e durevolezza.

Lo stand di Riflessi aql SuperSalone 2021
Lo stand di Riflessi al SuperSalone 2021

L’introduzione di questo nuovo tessuto si affianca all’utilizzo di legno con certificazione FSC® – ovvero proveniente da foreste gestite secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici – all’adozione di imballi in cartone riciclato senza interni in polistirolo e alla conversione all’utilizzo esclusivo di vernici ad acqua non poliuretaniche.

Sabino – Le nuove frontiere del design sartoriale made in Riflessi

Tra le novità di prodotto proposte da Riflessi all’interno di A New Past, Sabino, una nuova serie di tavoli unica nel suo genere, che si caratterizza per un basamento centrale metallico con lavorazione a diamante. Con questa nuova collezione l’azienda fa un passo ulteriore nel mondo del design sartoriale: come un abito al quale nel tempo si possono modificare le parti per adattarlo ai propri gusti e necessità, il pilastro della base di Sabino può essere “sfoderato” e rivestito con un nuovo involucro con finiture e colori differenti.

Pubblicità
Riflessi_MDW2021_

L’azienda per il momento offre la possibilità di personalizzare la base con i preziosi finish ottone, titanio e cobalto spazzolati a mano, da abbinare a piani fissi o allungabili disponibili con numerose forme, dimensioni e finiture differenti.

Soul – Lo specchio dell’anima, design by Andrea Lucatello

Soul, firmato da Andrea Lucatello, è uno specchio importante dalla forma sagomata con cornice specchiata tridimensionale, realizzata con la tecnica della fusione. Grazie al riscaldamento del vetro, la superficie assume bombature e curve sinuose che disegnano il perimetro dello specchio fino a ricordare le sponde di un lago.

Lo speccio Soul di Riflessi
Lo speccio Soul di Riflessi

Il nome Soul richiama il potere evocativo di questo elemento, che come uno specchio d’acqua, riflette l’esteriorità, ma anche l’interiorità, di chi vi si trova davanti.  Pensato per adattarsi in modo versatile a diversi ambienti – dall’ingresso alla sala da pranzo, da corridoi e disimpegni alla camera da letto – Soul viene proposto con superficie specchiata classica o bronzata.

Riflessi & Falconeri – Intrecci di cashmere e luce

Pubblicità

Con un corner interamente dedicato, Riflessi presenta in anteprima una seconda edizione della collaborazione con Falconeri, Intrecci di cashmere e luce: una selezione di arredi rivestiti di prezioso cashmere dove il design Riflessi incontra l’altissima qualità dei filati Falconeri.

La poltrona Falconeri X Riflessi Milano Design Week 2021
La seduta Meghan di riflessi vestita con il prezioso cashmere di Falconeri

Per questa preview è stata selezionata una nuova versione della seduta Meghan, disegnata da CarlesiTonelli studio, con la nuova base a raggiera orientabile e girevole, e Sofia comfort, che diventano ricercati pezzi unici, simbolo dei valori condivisi da entrambe le realtà, su tutti la particolare importanza attribuita al know-how made in Italy, concepito come un connubio virtuoso tra innovazione e sartorialità.

riflessi.it


Savio Firmino

In occasione dell’edizione del Salone del Mobile “Supersalone” di settembre, SAVIO FIRMINO presenta CITYING, un progetto nato in collaborazione con il giovane designer e artista Cosimo De Vita.

Pubblicità

CITYNG è una collezione di 16 sedie che riproducono tra i più iconici monumenti di alcune delle principali città del mondo. Un viaggio immaginario tra Occidente e Oriente, tra tradizione e contemporaneità, in cui la sedia non solo diviene oggetto simbolo delle città ma ne rappresenta simbolicamente anche i valori, le tradizioni, il substrato culturale. Si parte in Europa da Firenze, città natale sia di Cosimo che per l’azienda Savio Firmino, prosegue per Milano, città del Salone e del design per antonomasia, per continuare poi verso RomaParigiBarcellona e, oltre i confini europei, si passa per MoscaPetra, New YorkAgra e infine Wǔhàn

Sedie_Savio Firmino_CITYNG_Supersalone_Milano-
Sedie_Savio Firmino_CITYNG-SuperSalone_MIlano-

CITYNG sarà inoltre la prima collezione non solo dell’azienda ma dell’intero settore manifatturiero ad essere completamente tracciata e certificata nell’intera produzione attraverso la tecnologia Blockchain, divenendo un perfetto connubio tra produzione manuale, maestria artigiana (tutte le sedie sono prodotte artigianalmente in legno massello e decorate tramite un pantografo a controllo numerico) e tecnologie all’avanguardia.

SAVIO FIRMINO porta dunque a questa edizione del Salone del Mobile, decisamente unica nel suo genere, un progetto di artigianalità 4.0 che lo è altrettanto: con la blockchain l’azienda darà vita anche al primo progetto “Phygital” di Non Fungible Token (NFT) dedicato all’evento, il SUPER/NFT.

Durante i giorni di fiera verrà realizzato un video associato ad un NFT come prova di autenticità ed irripetibilità. Una sorta di crypto-art in movimento ma, per la prima volta in assoluto, non di un’immagine o di un oggetto bensì di un evento realmente accaduto. Qualcosa di “partecipato”, che abbia come protagonista non solo la scena ma soprattutto chi la vivrà nei giorni del Supersalone. Il Video sarà dunque un’opera crittografata che includerà l’NFT ad essa associato, come una “cartolina in movimento” da riporre, in modo certificato, tra i ricordi e le esperienze che questo rivoluzionario Supersalone.

Pubblicità

Homepage

Scavolini

Dal lavoro di squadra tra Scavolini e il designer Vittore Niolu nasce la nuova collezione Formalia, il progetto di cucina e living,che comprende anche le proposte bagno, dove l’incontro tra linearità e disegno grafico trovano la loro più ampia espressione. La ricerca dell’essenza, sia nella forma, sia nella materia, è il punto di forza di Formalia, una collezione in cui il design risponde alle esigenze concrete della vita quotidiana valorizzando in modo raffinato il centro di ogni casa, la cucina. Vero e proprio segno distintivo è l’anta sagomata su cui è posizionata la maniglia in metallo, capace di creare un gioco di linee rigoroso e contemporaneo. Lo sviluppo lineare e i segni dalla ritmica regolare sono i codici del progetto declinati anche neidettagli del Sistema Parete Status: una struttura modulare a giorno che può vivere integrata nel progetto cucina o liberamente installata come elemento divisorio di ambienti giorno attigui.

Scavolini_Cucina_Formalia_Salone_del_Mobile_Milano_SuperSalone
Nell’immagine, cucina Formalia di Scavolini, design Vittore Niolu. La composizione con isola è caratterizzata da top in gres porcellanato Pietra Piasentina Grigio Naturale, ante laccato opaco Grigio Chiaro e decorativo Noce Garden e Sistema Parete Status con struttura color Titanio e pensili laccato opaco Grigio Chiaro. Vero e proprio segno distintivo è la sagomatura dell’anta su cui è posizionata la maniglia in metallo con profilo titanio. Lo sviluppo lineare e i segni dalla ritmica regolare sono i codici del progetto declinati anche nei dettagli del Sistema Parete Status: la struttura modulare a giorno vive integrata nel progetto cucina potenziando il gioco di simmetrie e promuovendo il concetto di “tutto a vista”.

Qualunque sia la necessità, infatti, il Sistema Parete Status potenzia il gioco di simmetrie promuovendo il concetto di “tutto a vista” con combinazioni sempre differenti. Una versatilità che esalta varie soluzioni, come quella di creare una comoda zona ufficio tra le mura domestiche.

Grazie alla sua ampia componibilità, Formalia reinterpreta il sistema casa attraverso mobili integrati per funzione: ogni elemento – librerie, contenitori su misura, elementi modulari e scrivanie – trova così la sua collocazione ideale per ambienti estremamente personalizzati all’insegna della perfetta organizzazione degli spazi.

La volontà di sperimentazione di Scavolini ha portato all’introduzione della finitura titanio che crea eleganti connessioni cromatiche tra pensili, maniglie, zoccoli e struttura del Sistema Parete Status. Questi elementi sono poi disponibili anche nelle raffinate tonalità nero e ruggine, che insieme alle versioni in laccato, in decorativo o in PET riciclato delle ante, permettono di essere mixate tra loro per la massima customizzazione dell’ambiente.

Pubblicità

Frutto di una profonda ricerca sull’evoluzione dell’abitare contemporaneo e dell’approccio progettuale per gli ambienti cucina, living e bagno firmati Scavolini, Formalia è una proposta componibile e non convenzionale che interpreta perfettamente il ruolo sociale della casa di oggi.

scavolini.com


Vispring

Per la Milano Design Week 2021 Vispring, il marchio britannico di letti di lusso, presenterà un’installazione ispirata all’arte della maestria artigianale e ai materiali naturali. Nella sua area espositiva presso Villa Luxury Beds di Viale Piave, il brand non solo esporrà tutta la sua collezione di sommier, testate e materassi di lusso realizzati a mano, ma presenterà anche un’anteprima speciale del suo nuovissimo letto Ottoman, il cui lancio è previsto nel 2022.

Pubblicità
Letto Vispring Ottoman
Il nuovo letto Ottoman di Vispring

L’installazione presso Villa Luxury Beds in Viale Piave 9 è nata dalla collaborazione con il visual designer Ladislao Marcoaldi, il quale realizzerà un’esposizione che darà vita ai materiali naturali utilizzati nei letti Vispring e sarà operativa dal 6 al 10 settembre.

Unendo funzionalità ed estetica contemporanea, il nuovissimo letto Ottoman di Vispring presenta un ampio vano contenitore e una base a molle che garantisce un supporto eccezionale. Questo nuovo modello sarà disponibile in una gamma di tessuti raffinati delle Timeless Collections firmate Vispring o in una gamma di materiali personalizzati.

Letto Vispring Ottoman Bed
Letto Vispring Ottoman Bed

Tutti i materassi e i sommier Vispring sono realizzati su misura e su ordinazione per offrire ai clienti il massimo del comfort e delle prestazioni. Inoltre, è possibile realizzare ulteriori personalizzazioni grazie a una selezione di diverse tensioni, tessuti e piedini. Presso Villa Luxury Beds sarà esposto anche Diamond Majesty, il materasso più lussuoso del marchio. Frutto dei 120 anni di esperienza di Vispring nella produzione di materassi, questo modello è stato creato utilizzando solo i materiali naturali più pregiati.

Quest’anno ricorre anche il 120° anniversario dell’azienda, che continua a celebrare la sua ineguagliata eredità e l’impegno per l’artigianalità con l’obiettivo di offrire la migliore esperienza in fatto di sonno e riposo. Per festeggiare questo importante traguardo, l’8 settembre Vispring ospiterà un Best of British Afternoon Tea con prosecco a Villa Luxury Beds.

Sezione Complemeti d’Arredo

Bosa

Fantasia, gioia, colore sono le parole chiave dell’allestimento messo in scena al SuperSalone dalla prestigiosa azienda ceramica trevigiana Bosa. Un universo fatto di personaggi allegri, nati dal segno creativo di Elena Salmistraro e Jaime Hayon, legati all’azienda da diversi anni e ideatori di alcuni tra i best seller del brand, che fanno per la prima volta la conoscenza diretta del pubblico presentandosi con le loro straordinarie lavorazioni e cromie, rese possibili dalla maestria artigianale di Bosa.

Pubblicità

Protagonista dello spazio espositivo è Minnie Urban Minerva, arrivata per far compagnia a Mickey Forever Young: Elena Salmistraro la immagina come una moderna divinità metropolitana, piena di energia e ultra fashion. L’esclusiva collaborazione tra Bosa e Disney quindi raddoppia, Topolino insieme a Minnie saranno disponibili in limited edition per tutto il 2021.

Bosa Minnie ceramica Super Salone del Mobile Milano 2021

Al supersalone Bosa espone anche Baile collection che raccoglie alcuni tra i prodotti più iconici disegnati da Jaime Hayon, “travestiti” dal designer con segni grafici e toni brillanti: un carosello di vasi, tavolini e complementi décor che danno vita a un vivace ballo.

Nello spazio espositivo saranno presentati anche altri allegri personaggi della famiglia Bosa – Bernardo, Dab Penguin, Mr. James, Mr. Ciao. Tutti i pezzi sono prodotti all’interno del laboratorio Bosa, a garanzia di vero made in Italy: gli oggetti con le loro texture tridimensionali sono realizzati artigianalmente secondo le antiche tecniche della ceramica e le decorazioni sono eseguite a pennello da maestri, che lavorano a mano con smalti colorati e metalli preziosi.

https://www.bosatrade.com/it

Pubblicità

Jannelli&Volpi

In occasione del fuori salone a Milano di settembre, Jannelli&Volpi, azienda italiana leader nei rivestimenti murali e carte da parati, presenta le novità che arricchiscono la sua collezione JV800 Tierra, con nuovi disegni e un supporto innovativo: EcoTechWall mais rigenerato. Ispirato alla natura, e dalla natura nato, si propone come una
vera e propria novità nel settore del rivestimento murale, entrando a far parte del marchio EcoTechWall, che include supporti PVC-free, creato dall’azienda e lanciato proprio con la
collezione JV800 Tierra a Gennaio 2021, e comprende un’offerta di prodotti pensati per il mercato internazionale attento all’economia circolare e alla sostenibilità. Una lunga e accurata ricerca ha permesso di creare un prodotto che mantiene qualità estetiche e tecniche specifiche dei prodotti vinilici ma senza PVC, anzi utilizzando proprio materie derivate dalla natura e che, alla fine del ciclo vitale, alla natura possono tornare. Per questo Jannelli&Volpi garantisce una filieraproduttiva e un prodotto con requisiti riconosciuti di eco-sostenibilità nei colori, nei supporti e nella lavorazione.

EcoTechWall mais rigenerato è, infatti, un supporto altamente performante dalle caratteristiche di grande resistenza: anti strappo, durevole, lavabile, ignifugo, resistente alla luce, di facile applicazione e manutenzione. Inoltre, tramite goffratura a caldo, si ottengono rilievi termoformati permanenti che donano un aspetto tridimensionale, con motivi grafici attrattivi e dall’alta resa cromatica, senza l’uso di PVC. JV800 Tierra non poteva che esprimersi graficamente con disegni ispirati alla natura: le proposte comprendono cactus rigogliosi e vividi camaleonti che si muovono tra le palme di luoghi incontaminati, rieditate in colorazioni
nuove e brillanti; a questi si aggiungono nuovi motivi grafici, ampie pennellate a formare foglie variopinte, a ricordarci quanto sia delicato l’equilibrio del nostro pianeta e, per questo, quanto sia necessario rispettarlo.

JV800 TIERRA: LE NUOVE PROPOSTE GRAFICHE
Ampie foglie si addensano l’una sull’altra a formare una delicata parete vegetale, resa vivida dai colori e dal movimento, accentuato anche dall’effetto “pennellata” che dà corpo a ogni elemento. Dai tenui ocra, verdi e panna ai piú robusti blu accentuati dal contrasto con diverse tonalità di gialli e verdi, la qualità cromatica dei disegni è resa in forma brillante e intensa grazie alla superficie opaca dalla goffratura che valorizza l’effetto tridimensionale del parato. È questo uno dei nuovi motivi grafici che arricchiscono la collezione, nella quale la natura è protagonista assoluta.

Pubblicità
Jannelli&Volpi JV800 Tierra supporto bio EchoTechWall mais rigenerato
Jannelli&Volpi JV800 Tierra supporto bio EchoTechWall mais rigenerato

Torna con nuove colorazioni il grande disegno Cactus che esprime tutta la forza e la resistenza di questa pianta imponente e secolare. I morbidi sfondi beige lasciano emergere le forme tonde della vegetazione mentre, su fondi arancione dati a tinte piatte, come un tramonto nel deserto, spiccano a contrasto i fiori bianchi, blu e rosa delle succulente. A questi, si aggiunge il motivo Madagascar che richiama la rigogliosa, quanto inaspettata, natura delle oasi. Ai pattern più figurativi, si aggiunge una vasta gamma di uniti.

La collezione JV 800 Tierra è proposta su supporto EcoTechWall mais rigenerato larghezza 100 cm e venduta al metro lineare. Disegnata dal JV CreativeLab, JV800 Tierra si inserisce nel brand JV Italian Design di Jannelli&Volpi (www.jv-italiandesign.com), innovando ontinuamente l’offerta di prodotti e supporti per il mercato internazionale
attento all’economia circolare e all’ecosostenibilità.

http://www.jannellievolpi.it

Kvadrat

Kvadrat, azienda danese di tessuti di design, tappeti, soluzioni acustiche e per finestre ad alte prestazioni per interni sia commerciali che residenziali. presenta le nuove collezioni durante la Milano Design Week e il nuovo showroom residenziale di Vincent Van Duysen Architects in Corso Monforte.

Pubblicità

Kvadrat svela Technicolor di Peter Saville

La celebre collaborazione tra Kvadrat e Peter Saville apre un nuovo capitolo sensoriale e riflessivo il prossimo autunno con il lancio di Technicolor , una collezione scultorea e artigianale che traduce visivamente e tattilmente i processi industriali nella produzione tessile. Il nome si riferisce allo spettro di tonalità audaci comunemente usate per contrassegnare greggi di pecore che sono spettacolarmente incongrue negli ambienti pastorali.

Per celebrare il lancio, Peter Saville, consulente creativo a lungo termine per Kvadrat, ha ideato una presentazione che sarà svelata nello showroom milanese di punta dell’azienda, recentemente ridisegnato da Alfredo Häberli, durante la Milano Design Week. Perspicace e giocoso, esplora la narrativa della collezione, che spazia dall’agricoltura all’industria, e ci ricorda che la natura non è solo un luogo da visitare, è anche la nostra casa.

Pubblicità

Nuovo showroom residenziale di fascia alta di Vincent Van Duysen Architects

La Milano Design Week 2021 segnerà l’apertura dello showroom residenziale di fascia alta ridisegnato di Kvadrat. Progettato da Vincent Van Duysen Architects, il concept dello showroom è stato ispirato dagli spazi delle biblioteche. Vincent Van Duysen ha creato uno spazio che trasmette un senso di calore e comfort, rappresentando anche l’eredità e l’esperienza delle collezioni residenziali di Kvadrat. Per il ridisegno dello spazio, i designer hanno creato un soggiorno milanese, in cui i clienti possono incontrarsi in due ambienti diversi, formale e informale.

Kvadrat+Milan_Milano_Design_Week_2021_Photo_CRedit Possenti-
Il nuovo Showroom Kvadrat di Milano: – Photo Credits: Possenti

Lo spazio elegante e sofisticato presenterà l’intera offerta delle collezioni residenziali e dei marchi dell’azienda: Sahco, Kvadrat/Raf Simons, le tende Kvadrat e i suoi tappeti. Utilizzato principalmente da interior designer specializzati in progetti residenziali, lo showroom fungerà da fonte di ispirazione per l’arredamento della casa.

Trame di Kvadrat

Pubblicità

La nuova collezione di tende di Kvadrat, Storylines , sarà presentata nel nuovo spazio residenziale. La collezione esplora gli intervalli tra texture, pattern e colori. Il movimento fluisce e rifluisce attraverso le trame . 

Qvadrat_Milano_Design_Week_2021

Viste dall’interno di uno spazio, le linee emergono dalle tende come drappeggi scultorei, strisce a cascata e pieghe vibranti. Guardando fuori, le viste si trasformano in costellazioni di linee e colori diffusi. Kvadrat durante la Milano Design Week 2021. La tavolozza d’atmosfera per Storylines prende spunto dalla luce naturale e dai cieli di mezzanotte. Una scala completa di sfumature contrastanti, spazia da neutri con un tocco contemporaneo, pastelli moderni e toni saturi a tenui, inclusi accenti quasi neri.

https://www.kvadrat.dk/en


Kymo

Kymo è un prestigioso marchio tedesco di tappeti. L’approccio del brand è riassunto in due termini che stanno alla base della filosofia aziendale: Ricerca ed Eleganza. Fondata nel 2005, oggi kymo vende le sue creazioni attraverso i migliori negozi di design d’interni in più di 75 Paesi. Marchi, come Escada, Mercedes Benz. Louis Vuitton, Bugatti, oltre a tantissimi Luxury Hotel sparsi in tutto il mondo, utilizzano i tappeti e le moquette firmati kymo. E allora andiamo a scoprire cosa porterà questa azienda al Salone del Mobile di Milano.

Pubblicità

MARK 2 Outdoor

combina l’eleganza senza tempo della prima versione con una versatilità sostenibile. Un tappeto in grado di rendere accoglienti spazi come quelli della cucina, del bagno o della sauna, così come tutte le aree esterne. Taftato a mano da PET riciclato, è idrorepellente, sostenibile, robusto ed elegante. Disponibile in 12 colori, può essere utilizzato ovunque – all’interno o all’esterno. Recentemente è stata lanciata una NEW WAVE Outdoor edition.

kimo MARK 2 Outdoor
kimo MARK 2 Outdoor

MELTING POINT

Calore e luce. Il fuoco divampa con il suo potere. Il metallo inizia a sciogliersi e una volta raggiunto il punto di fusione, viene versato lentamente nella forma. In sublime tranquillità si solidifica, sibilando a contatto con l’acqua di raffreddamento. Questa sintesi unica e preziosa della Natura che costruisce bellezza, con i metalli che assumono le forme desiderate, è rappresentata nel tappeto MELTING POINT con il quale kymo mette in scena uno spettacolo di luci riflettenti che si trasformano in pura eleganza.

Pubblicità
kymo Melting Point
kymo Melting Point

Le fibre tessute a mano si fondono in una superficie a specchio come se fossero colate in uno stampo, creando una sensazione morbida e vellutata. Lo straordinario materiale con il quale è costruita questa creazione, la seta di banana, è una fibra lucida ottenuta da risorse rinnovabili. Altrettanto preziosa la palette di colori: Au79 (oro), Ag47 (argento), Cu29 (rame), Li3 (litio), Pb82 (piombo) e K19 (potassio),

FLOORWEAR®

La New Wave musicale dei primi anni ’80 ispira il nuovo kymo FLOORWEAR®, un tappeto in grado di trasmettere altrettanta tranquillità: malinconica e affascinante. L’osservazione delle piccole increspature sovrapposte causate dalle gocce di pioggia che colpiscono una superficie d’acqua ha ispirato Katharina Tannous per la realizzazione di FLOORWEAR® .

New Wave Outdoor
kymo New Wave Outdoor

I movimenti dell’acqua e i piccoli cerchi provocati dalle gocce che cadono creano forme sempre più nuove. Questo dinamismo non è solo enfatizzato nei cerchi semi-sfalsati del design ma è portato ad una rappresentazione quasi reale. Un tappeto taftato a mano in 12 colori per adattarsi a qualsiasi luogo.

RETRO LOUNGE

Pubblicità

il tappeto Retro Lounge completa la collezione kymo con un flokati che non potrebbe essere più classico. Come l’originale design degli anni ’70, questo flokati è fatto a mano in Grecia con metodi tradizionali. La lana della Nuova Zelanda non tinta viene prima filata e poi tessuta a mano in un Floorwear®. Retro Lounge è disponibile anche solo in lana bianca non tinta, in tutte le sue sfumature. Il pelo extra lungo ha un aspetto molto speciale dovuto al trattamento finale: il Floorwear® finito viene lavato in una vasca sotto un corso d’acqua. L’acqua snoda ulteriormente le fibre del pelo, rendendole ancora più robuste e conferendo loro il loro aspetto inconfondibile.

https://www.kymo.de/en


Mandelli1953

Dal 5 al 10 settembre, a Rho-Fiera Milano, Mandelli1953 partecipa al Supersalone, con una installazione volta ad esprimere e trasmettere la filosofia dell’azienda, che
si traduce nella continua ricerca di un prodotto, la maniglia, dalle caratteristiche tecniche eccellenti e dall’elevato valore estetico. Lo spazio, allestito nel padiglione
02 – corsia O35, porta in scena una selezione di sette maniglie iconiche progettate da altrettanti designer, contemporanei e del passato, che hanno saputo interpretare il dinamismo progettuale e il desiderio di sperimentazione dell’azienda.

Pubblicità

Il valore del made in Italy, l’utilizzo di materiali particolari e lo studio di nuove forme, l’esclusività di soluzioni dedicate al mondo dell’home decor, sono tutti elementi che caratterizzano i prodotti scelti per la mostra dedicata alla vetrina del Supersalone, confermando Mandelli1953 protagonista del panorama internazionale del design.

Mandelli 1953 SuperSalone 2021-

Il percorso espositivo intende illustrare la sensibilità dell’azienda verso il mondo del progetto e dell’arredo, e la sua capacità nel realizzare prodotti dall’alto contenuto tecnico ed estetico. Per la collezione Archivi, dedicata alle rivisitazioni di progetti storici: protagoniste saranno la PP33, riedizione esclusiva di una maniglia realizzata nel 1933 dal noto architetto e urbanista italiano Piero Portaluppi, e la MM80 firmata da Marcello Morandini, uno dei maggiori rappresentanti dell’Arte Concreta in Europa, premiata quest’anno con il Red Dot Award nella categoria Product Design 2021.

Maniglia Mandelli1953 PP33
Maniglia Mandelli1953 PP33
Maniglia Mandelli1953 MM80
Maniglia Mandelli1953 MM80

Il percorso prosegue con altre due maniglie dall’anima contemporanea e rigorosa. Si tratta del modello Seven, nato in collaborazione con Marco Piva, dall’apparente semplicità formale ma risultato di un’accurata ricerca tecnica, finalizzata all’aspetto ergonomico.

Maniglia Mandelli1953 Seven
Maniglia Mandelli1953 Seven

Si abbina al telaio per porte Eclisse 40 Collection la maniglia 40+uno, un vero e proprio elemento d’arredo che vede la firma dei designer Lorenzo Ponzelli e Francesco Valentini. Disegnata da Giuseppe Bavuso per la collezione di serramenti DRY, il modello Aries perfetta sintesi tra eleganza di stile e funzionalità, è entrata a far parte del catalogo Mandelli1953. Il desiderio di esplorazione di idee e stili provenienti da culture lontane porta Mandelli1953 alla collaborazione con il duo di architetti cinesi Weichih Chen & Fuhua Wang dello Studio WA+CH, dalla quale è nata Frame, ispirata ai canoni classici della decorazione orientale di metà secolo.

Maniglia Mandelli1953 Aries
Maniglia Mandelli1953 Aries
Maniglia Mandelli1953 Frame
Maniglia Mandelli1953 Frame

La sperimentazione portata avanti da Mandelli1953 e il desiderio di utilizzare come protagonista un materiale non convenzionale per realizzare maniglie, si è concretizzata con il designer Alessandro Dubini e la nascita di Juno, prima maniglia in cemento dal design pulito e minimal, che è valsa all’azienda il riconoscimento del Good Design Award 2017.

mandelli.it


Rivolta Carmignani

Rivolta Carmignani, azienda storica leader nella produzione di biancheria sartoriale per
l’hôtellerie, presenta le sue collezioni Home più iconiche dal 5 al 10 settembre al
SuperSalone, Padiglione 1 – stand E03, proseguendo lungo il viaggio nell’eleganza che
dura da oltre 150 anni. Dal 1867 Rivolta Carmignani produce nella storica sede di Macherio, a pochi chilometri da Milano. La qualità dei tessuti, l’abilità sartoriale e l’esclusivo servizio tailor-made l’hanno resa ambasciatrice del Made in Italy presso i più prestigiosi hotel e i più
esclusivi ristoranti del mondo. Un attento e profondo studio nell’archivio storico dell’azienda da parte del direttore creativo, Adolfo Carrara, ha costituito il punto di partenza da cui è stata tratta l’ispirazione per la home collection. Protagonista dello stand è il letto che, impreziosito dalla collezione Shangri-La permette di porre in evidenza i codici della sartorialità di Rivolta Carmignani attraverso i ricami della parure e l’unicità dei preziosi tessuti Jacquard.

Pubblicità
SuperSalone del Mobile 2021 Rivolta Carmignani

La passione per l’eccellenza dell’azienda trova dimostrazione concreta nell’elegante collezione Shangri-La, caratterizzata da un susseguirsi di greche orientali. Giochi e riflessi di luce realizzati grazie alla sapiente tecnica jacquard danno enfasi all’essenzialità del disegno e alla leggerezza del suo movimento. Preziosi filati di puro cotone generano sofisticati rasi dalla mano morbida e setosa che accompagnano il sonno in pieno relax. Mentre le candide spugne, con ricamo in contrasto di colore, avvolgono di esclusiva eleganza i più intimi momenti di benessere.

SuperSalone del Mobile 2021 Rivolta Carmignani
SuperSalone del Mobile 2021 Rivolta Carmignani

Tra le proposte in fatto di materie prime, l’azienda sceglie la fibra di canapa, sia per la
collezione letto che per la collezione bagno e tavola. Questo materiale è la nuova tendenza del lusso contemporaneo, sempre più orientato verso prodotti naturali, ecosostenibili e di alto livello qualitativo. La collezione Kanapa, grazie alla sua naturale resistenza e capacità termoregolatrice, è il risultato della continua ricerca di soluzioni innovative da parte di Rivolta Carmignani, mirando a soddisfare le esigenze dei clienti più raffinati.

SuperSalone del Mobile 2021

Rivolta Carmignani propone inoltre la sua risposta al desiderio di un’eleganza sobria e
ricercata che prende vita con la collezione Icon. Quest’ultima si caratterizza per il prezioso triplo cordonetto colorato, che scorre lungo un soffice raso in puro cotone. I tre colori iconici blu, sabbia e bianco, racchiudono ed esprimono al meglio la nuova immagine del brand. Il viaggio prosegue nella raffinatezza e nel comfort di filati pregiati e decori senza tempo
anche attraverso le altre numerose proposte dell’azienda. Dalla particolarità della collezione Lounge, impreziosita dal bordo ricamato a punto bourdon “capovolto”, una lavorazione sartoriale unica ideata da Rivolta Carmignani, all’esclusività di Ecurie D’Angers, caratterizzata da un’impuntura sartoriale realizzata a mano. La morbidezza dei rasi di puro cotone e le soffici spugne, aggiungono un garbato tocco di eleganza alla zona notte e bagno.

SuperSalone del Mobile 2021 Rivolta Carmignani

Il richiamo dell’ispirazione orientale riecheggia nei piccoli motivi jacquard che decorano i
preziosi rasi della collezione Resort. Il cotone a fibra lunga 600 fili al pollice, il know-how
tessile più evoluto e la cura dei dettagli e delle finiture rendono questo prodotto perfetto
per i consumatori più esigenti. Proseguendo lungo l’allestimento dello stand spicca anche la classicità della collezione

SuperSalone del Mobile 2021 Rivolta Carmignani

Royal, dove un filo d’oro sottolinea con discrezione i rilievi dei motivi realizzati ad arte,
grazie all’esperienza e al sapiente uso della tecnologia. Infine, un pregiato tessuto tinta
unita con ricamo bourdon multicolor incontra una fantasia floreale in colori coordinati
dando vita alla collezione Crystal Sartorial. Azienda familiare, oggi guidata dalla quinta e sesta generazione, Rivolta Carmignani continua a produrre collezioni di estrema qualità e dall’eleganza senza tempo, coniugando le più raffinate tecniche artigianali con tecnologie all’avanguardia per una customizzazione senza limiti, in un continuo rimando tra passato, presente e futuro.

rivoltacarmignani.com

Sezione Illuminazione

ITALAMP

Italamp partecipa alla Milano Design Week con un’esclusiva esposizione nella cornice dell’elegante showroom Sahrai, nel cuore di Milano. Per l’occasione il brand presenta una selezione di alcune collezioni del catalogo 2021, inaugurando la nuova identità Italamp: un’immagine coordinata guidata dall’elemento del cerchio, figura evocativa e ricca di significati, che diventa fil rouge del set.

Focus dell’esposizione, due installazioni sospese bespoke composte da un insieme di lampade Muna, disegnate da Danilo De Rossi, elementi che il designer ha concepito come “la trasposizione artistica di un pianeta”. Le due importanti sospensioni, che ricordano delle nubi fluttuanti, vedono la presenza di un’edizione unica delle Muna con struttura in vetro soffiato rigato presentato per l’occasione con finitura oro, ad evocare la superficie lunare.

Pubblicità
Italamp_MDW2021_InstallazioneLampadeMuna_DesignDaniloDeRossi
Le installazioni sospese bespoke composte da un insieme di lampade Muna, disegnate da Danilo De Rossi

Tra i progetti di spicco del nuovo catalogo, Elsa, Adele, Ester, Regolo e Traccia, una serie di creazioni di Stefano Traverso che si caratterizza per la presenza di un incontro armonico tra l’elegante marmo calacatta oro e il cristallo e per un design pulito con linee rette, spazi ben definiti e forme geometriche, a richiamare un’estetica anni ‘70. Elsa e Adele sono due lampade gioiello con struttura in marmo e diffusore in cristallo intagliato a mano: in Elsa il diffusore è incorniciato da una struttura in metallo con finitura oro chiaro spazzolato, mentre in Adele il diffusore ha una forma di cono rovesciato e viene sovrastato da un disco con finitura metallica oro chiaro spazzolato. Ester è una preziosa lampada da tavolo con base in marmo, struttura in oro chiaro spazzolato e diffusore in cristallo intagliato a mano proposta nei colori melanzana e acidato. Regolo, è una sospensione dal disegno essenziale, dove una struttura lineare orizzontale con finitura champagne opaco e diffusore perimetrale è sovrastata da una sfera decorativa in marmo. Traccia è una lampada da tavolo dalla forma totemica, con struttura in marmo e diffusore in metallo con finitura oro chiaro spazzolato, finish che viene ripreso anche nella base.

Antea è una lampada da lettura disegnata da Ilenia Viscardi formata da una struttura minimale in metallo con finitura canna di fucile con due comodi piani d’appoggio in vetro fumè, dove torna la forma circolare, anche per le due fonti luminose affidate a sorgenti LED con doppia accensione. Progettata per accompagnare i momenti dedicati al relax, Antea richiama nella sua struttura la forma stilizzata di una capanna, simbolo primordiale di protezione e riservatezza, trasmettendo una sensazione di intimità, comfort e accoglienza.

Italamp_MDW2021_Antea_DesignIleniaViscardi
Antea

Gilda, disegnata da Roberta Vitadello, è una lampada da tavolo dal disegno sofisticato: il suo aspetto richiama il design anni ‘50 con un incontro tra una base circolare importante e uno stelo fine e leggero – entrambi in metallo tinta corten satinato – che sostiene un diffusore a disco, dove il cristallo viene intagliato con una raffinata lavorazione artigianale per ottenere un particolare effetto scanalato sui profili.

Italamp_Gilda_DesignRobertaVitadello
Gilda

Grand Collier, disegnato da Marc Sadler,è una lampada da terra con diffusore in vetro soffiato bianco, dove la materia vetrosa sembra farsi viva nelle curve e insenature che ricordano le decorazioni di un prezioso pendente.

Italamp_MDW2021_GrandCollier_DesignMarcSadler
Grand Collier

Munetta e Martina, disegnate da Danilo De Rossi, sono delle lampade cordless che illuminano grazie a un diffusore interno in vetro bianco controllabile da un sensore touch. Il diffusore, a forma di cono rovesciato, è racchiuso da una struttura a campana in vetro soffiato rigato con finitura blu sfumato o rame, sovrastata da un dettaglio in cristallo che ricorda una goccia che si è posata sulla cupola.

Italamp_MunettaMartina_DesignDaniloDeRossi
Munetta e Martina

Universale è una lampada da tavolo disegnata da Virginia Cei che si ispira alla forma di un calice, richiamando un ideale brindisi alla natura universale dell’amore. L’elemento è formato da una base cilindrica in metallo con finitura champagne opaco sormontata da una struttura in cristallo intagliato lavorato a mano che abbraccia un diffusore interno in vetro soffiato e satinato.

Tra gli altri progetti di illuminazione presentati in showroom, Dalì (design by Nava+Arosio Studio), Donna (design by Matteo Bianchi), Ligea (design by Lorenzo Gecchelin), Solene e Rosè (design by Danilo De Rossi).

ENSO @ SAHRAI HERITAGE FOREVER – via Manzoni 38

Pubblicità

La vetrina dello spazio Heritage Forever di Sahrai – via Manzoni 38 – vedrà la presenza di Enso, scultoreo chandelier disegnato da Roberta Vitadello e Stefano Traverso, caratterizzato di nuovo dalla potenza evocativa del cerchio. Enso – che significa letteralmente “cerchio” in giapponese – è un concetto molto forte per il buddismo zen ed è simbolo dell’illuminazione, dell’infinito e dell’universo assoluto, ma è anche un metaforico specchio, rivelatorio dell’essenza dell’individuo che lo disegna ogni volta in modo peculiare.

Italamp_Enso_DesignRobertaVitadelloStefanoTraverso
Enso

Enso si caratterizza per una struttura tubolare circolare che racchiude al suo interno un disco in metallo con finitura champagne opaco. L’anello esterno è realizzato in vetro artistico nero arricchito con pigmento avventurina dall’aspetto traslucido: questa particolare lavorazione è ottenuta con un processo artigianale molto delicato e antico, che dà al vetro l’aspetto di una pietra preziosa.

italamp.com


Olev

Beam Stick Nuance – Balloton Edition 2021 design Marc Sadler & Olev Design Lab

Pubblicità

Olev,  brand italiano di lampade e corpi illuminanti di design con tecnologia LED, al SuperSalone 2021 presenta la lampada a sospensione Beam Stick Nuance in un’edizione speciale in cui la sfera in vetro soffiato è realizzata con la particolare tecnica del Balloton. Il Balloton arriva dalla millenaria tradizione del vetro artistico di Murano: il progetto coniuga quindi il linguaggio del design con un’eccellenza artigianale esclusivamente italiana, apprezzata in tutto il mondo.

Olev lampada BEAM_StickNuance_BallotonEdition

Grazie a questa lavorazione il vetro s’impreziosisce di una particolare trama che crea una superficie sfaccettata e tridimensionale, quasi “trapuntata”, particolarmente difficile da ottenere con un materiale rigido come il vetro. Lo speciale effetto del colore, profondo e sfumato allo stesso tempo, nasce dalla sovrapposizione di 3 diversi strati di vetro, con una complessa operazione che avviene in fornace.

All’interno della sfera sono posizionate due sorgenti luminose: una diffonde una luce soffusa animando il vetro di sfumature, mentre l’altra proietta un deciso fascio verso il basso per un’illuminazione più puntuale.

La palette cromatica sceglie colori naturali e materici: le tonalità ambra, bronzo, testa di moro creano un’atmosfera morbida arredando gli ambienti con un tocco raffinato.

Pubblicità

olevlight.com


Sezione Arredo e Accessori Bagno

Devon&Devon

Sono esperti artigiani di piccole unità produttive, dislocate nei migliori distretti italiani ed europei, a dar vita ogni giorno alle creazioni Devon & Devon, realtà fiorentina di arredamenti per il bagno che al Salone del Mobile 2021 presenterà le nuove vasche Holiday, Dove e Dove Freestanding oltre ai nuovi mobili da bagno Season Vanity.

Vasca Devon-Devon - DOVE -
Vasca Devon&Devon – DOVE
Vasca Devon-Devon DOVE FREESTANDING
Vasca Devon&Devon DOVE FREESTANDING
Mobili da bagno devon-devon_Season_Vanity
Mobili da bagno Devon&Devon Season Vanity

https://www.devon-devon.com/it


Fima Carlo Frattini

Lo specilista della rubinetteria di design svela al SuperSalone 2021 due nuove proposte che arricchiscono la gamma dedicata all’ambiente bagno:

Pubblicità

FLO’: Geometrie dolci e accoglienti vestono la stanza del benessere con il nuovo miscelatore Flo’. Leitmotiv della collezione è un design sinuoso e raffinato che rappresenta la sfida di trovare il perfetto equilibrio tra fluidità, eleganza e solidità; tra semplicità d’utilizzo e innovazione. Forte del suo valore estetico ed espressivo, la leva è al centro della progettazione: da un lato la silhouette organica e femminile, estremamente sottile e leggermente piegata, evoca leggerezza visiva e sensualità; dall’altro lo speciale meccanismo di apertura a scivolo ne rende il movimento quasi un gioco di magia, esaltando  il corpo del miscelatore che si innalza oltre la canna e si fonde con la parte alta della leva.

Nuovo Rubinetto FIMA CARLO FRATTINI_Flo'
Flò di FIMA Carlo Frattini

SWITCH ON: una serie nata dalla volontà di completare e ampliare il sistema doccia SWITCH, disegnato da Davide Vercelli, il cui principale plus che lo rende unico nel settore dal punto di vista funzionale e di design è di “azionare” con la semplice pressione di un tasto a sfioro rotondo i flussi di acqua in corrispondenza dell’uscita stessa. Frutto di un ulteriore processo di ricerca e innovazione della tecnologia presente in SWITCH, SWITCH ON ne eredita le linee e le funzionalità ma vede lo sviluppo di un nuovo corpo a incasso dall’ingombro estremamente ridotto, per dar vita a un prodotto dal design minimale ed essenziale.

Switch On di FIMA Carlo Frattini
Switch On di FIMA Carlo Frattini

 Un ampliamento di gamma che permette di estendere la coordinabilità e la personalizzazione dell’ambiente bagno, l’adattabilità a spazi anche più ridotti e di migliorare l’esperienza delle azioni quotidiane.

https://fimacf.com

Samo

In occasione della Milano Design Week 2021, Lineabeta by Samo presenta degli speciali punti di igienizzazione mani ad uso pubblico, posizionati nei punti nevralgici del Brera Design District nel cuore della città. I primi cinque prototipi dei nuovi lavabi Fóra, disegnati da JoeVelluto e realizzati in materiale post-consumo derivante da rifiuti urbani. 

Pubblicità
Samo Lineabeta nuovo lavabo Flora Milano Design Week 2021
Il nuovo lavabo Flora di Lineabeta by Samo disegnato da Joe Velluto

Progettati per l’utilizzo indoor e outdoor e per dialogare in modo versatile con lo spazio circostante, i lavabi Fóra si caratterizzano per la particolare struttura totemica freestanding, con una zona centrale lavamani e una zona laterale con doppio vano portaoggetti, che nell’utilizzo in spazi esterni si trasforma in fioriera. 

Samo Lineabeta nuovo lavabo Flora Milano Design Week 2021

I lavabi Fóra sono proposti in tonalità ottenute con percentuali minime di pigmento, con cromie delicate che si sposano con la superficie materica e puntinata della struttura.

Brera Design District
Via Brera 19
Corso Garibaldi 118 angolo Piazza XXV Aprile
Corso Garibaldi fronte civico 95
Via Solferino angolo Via della Moscova
Via Formentini angolo Via Madonnina

https://www.lineabeta.com/


Scavolini

Dopo il lancio delle composizioni cucina e living, Scavolini presenta l’arredo bagno Formalia, disegnato da Vittore Niolu, che raggiunge risultati estetici eccezionali all’insegna dell’home total look. Il design funzionale e contemporaneo valorizza in modo raffinato la stanza da bagno. Come per la cucina e le soluzioni living, vero e proprio segno distintivo è l’anta sagomata su cui è posizionata la maniglia in metallo, capace di creare un gioco di linee rigoroso e ricco di fascino.

Pubblicità

Lo sviluppo lineare e i segni dalla ritmica regolare sono i codici del progetto declinati anche neidettagli del Sistema Parete Status: una struttura modulare a giorno che può essere posizionata come basamento, come elemento terminale oppure come divisorio all’interno dell’area bagno.

Bagno_Scavolini_Formalia_salone_del_Mobile_2021_Supersalone
Nell’immagine, bagno Formalia di Scavolini, design Vittore Niolu. La composizione è caratterizzata da ante in laccato opaco Grigio Titanio. Vero e proprio segno distintivo è la sagomatura dell’anta su cui è posizionata la maniglia in metallo con profilo Titanio. Lo sviluppo lineare e i segni dalla ritmica regolare sono i codici del progetto declinati anche nei dettagli del Sistema Parete Status: la struttura posizionata tra le basi è in finitura Titanio con piedino godronato abbinato al porta salviette Status in colore Ruggine. Il piano è in gres porcellanato Arabescato (sp. 3 cm) con lavabo integrato Monolith in gres porcellanato e vassoio Useful. Completano la composizione la specchiera Link con luce perimetrale e Illuminazione Vigo da parete.

Qualunque sia la necessità, infatti, il Sistema Parete Status potenzia il gioco di simmetrie promuovendo il concetto di “tutto a vista” con combinazioni sempre differenti all’insegna della perfetta organizzazione degli spazi. Una versatilità che esalta varie soluzioni anche grazie agli elementi contenitivi a giorno completi di vassoi estraibili e porta oggetti posizionabili in modo libero in base alle esigenze del momento. Ulteriore peculiarità è il piedino caratterizzato da una lavorazione godronata che dona leggerezza alle composizioni.

L’approccio sperimentale di Scavolini introduce la finitura titanio che crea eleganti connessioni cromatiche tra pensili, maniglie, zoccoli e struttura del Sistema Parete Status. Questi elementi sono poi disponibili anche nelle raffinate tonalità nero e ruggine, che insieme alle versioni in laccato, in decorativo o in PET riciclato delle ante, permettono di essere mixate tra loro all’insegna della massima customizzazione dell’ambiente bagno.

scavolini.com

Pubblicità

Sezione Elettrodomestici

Candy

Milano Design Week significa genialità, smartness e quella capacità unica del design di rispondere in modo semplice e intuitivo alle esigenze delle persone: una strada che Candy ha intrapreso oltre 70 anni fa, proponendo anno dopo anno prodotti e soluzioni intelligenti, accessibili e con un inconfondibile stile italiano.

Una storia di successo, raccontata e reinterpretata nell’esposizione “Snap&Do – Connections that make the difference”, aperta al pubblico all’interno di Superstudio Più, in via Tortona a Milano, dal 4 al 10 settembre nella chiave che maggiormente guida e ispiraCandy: la connettività che ti semplifica la vita di tutti i giorni. Un legame indissolubile, che non si esaurisce nell’accensione e nella gestione da remoto, ma è un vero e proprio ripensamento dell’utilizzo dei prodotti attraverso l’App e il device, sempre a portata di mano.

esposizione Candy “Snap&Do – Connections that make the difference Superstudio Più - Milano Design Week
L’esposizione Candy “Snap&Do – Connections that make the difference – al Superstudio Più in via Tortona, in occasione della Milano Design Week

Nasce da qui la “Snap&Do experience”, pensata da Candy per supportarti in modo semplice, intuitivo, coinvolgente e interattivo nella tua quotidianità. Grazie all’image recognition sarà infatti facile lavare i tuoi capi d’abbigliamento e le stoviglie, (Snap&Wash), asciugare i tuoi vestiti (Snap&Dry), conservare i tuoi cibi (Snap&Cool), cucinare (Snap&Cook) e scegliere il vino giusto (Snap&Wine).

Bastano quindi uno smartphone con la app hOn installata e un elettrodomestico connesso di Candy per trovare la giusta soluzione (ad esempio attraverso una semplice foto del bucato o un’istantanea degli alimenti): un vero e proprio assistente virtuale in grado diguidarti in un’interazione senza precedenti con i tuoi elettrodomestici.

Pubblicità

Ancora una volta, e in una cornice prestigiosa come quella della Milano Design Week, Candy mostra il proprio DNA – permeato di smartness e di legame con la connettività – e continua nella mission di semplificarti la vita di tutti i giorni.

“Non convenzionale, intuitiva ed esperienziale sono i claim della MDW che più si avvicinano alla filosofia con cui Candy da sempre progetta prodotti e soluzioni” dichiara Micaela Marcon, Brand Manager di Candy. “Nello spazio del brand aperto al pubblico, ogni visitatore potrà vivere l’esperienza ‘Snap&Do e avere un assaggio di come davvero oggi, grazie alla connettività, all’intelligenza artificiale e all’Image recognition, si possano trasformare e reinterpretare la dimensione domestica e il modo di vivere la vita di tutti i giorni, semplificandola e lasciando più tempo libero alle persone”.

https://www.candy-home.com

Pubblicità

Haier

Sono la Milano Design Week – e gli spazi di Superstudio Più, in via Tortona 27 a Milano – le cornici scelte da Haier, il leader mondiale nel mercato dei grandi elettrodomestici*,   per presentare al grande pubblico e in grande stile la propria idea di cucina intelligente, insieme al meglio dell’offerta del brand in ambito refrigerazione, nelle cantinette vino e nel lavaggio.

In uno spazio espositivo collocato al termine dell’esperienza immersiva “Haier – Connect to Extraordinary” dedicata alla Smart Home e alla scoperta dell’ecosistema di prodotti connessi di Haier, il visitatore viene guidato in un percorso alla scoperta di un mondo progettato per tradurre in realtà, grazie all’Intelligenza Artificiale, la “cucina del futuro”.

Serie 4 e Serie 6 significano premiumness e tecnologia che si uniscono in una gamma completa di forni, microonde, piani cottura, cappe frigoriferi e lavastoviglie che sfruttano la connettività, l’app hOn e l’AI per offrire soluzioni tailor made e per integrarsi alla perfezione nelle cucine moderne, grazie anche al design elegante e minimale.

Pubblicità
HAIER Showcase Milano Design Week

Un’attenzione e una cura al design – propria del brand – che parte da una progettazione e da una supervisione continua da parte del design team del Milan Experience Design Center e che si conclude con la scelta di materiali di grande qualità quali vetro e alluminio.

Design e cura del minimo dettaglio che fanno da cornice perfetta per prodotti realmente unici, in grado di tradurre in realtà la promessa di marca e il claim “From Cooking To Amazing”:  Il percorso parte dall’hub naturale della cucina del futuro, il forno Chef@Home, che grazie ad un sensore di presenza si accende automaticamente dando all’utente accesso allo schermo di controllo full touch da 19” e di qui alla scoperta delle innovative tecnologie “Cook with me”, disegnate per portare l’Intelligenza Artificiale nella quotidianità: la tecnologia PreciTaste è in grado di riconoscere i tipi di alimenti inseriti all’interno del forno, di impostare automaticamente i parametri di cottura e ricevere una notifica quando il cibo è pronto.

La gamma cooking di Haier incarna lo sforzo continuo del brand nel proporre prodotti premium e soluzioni high-tech, chiaramente visibili anche nella gamma a induzione: grazie all’innovativa sonda di temperatura bluetooth PreciProbe – in dotazione anche al forno Chef@Home – il piano cottura tiene sotto controllo la temperatura del cibo, scegliendo automaticamente la potenza corretta in ogni fase della cottura e avvisando una volta pronto.

Features esclusive di Serie 4 e Serie 6 sono inoltre la tecnologia Multizone, che grazie a un avanzato sistema di rilevamento della temperatura e una gestione ottimizzata della potenza è in grado di rilevare e gestire la

Pubblicità

presenza di pentole di diverse dimensioni nella stessa area garantendo la massima flessibilità, e la tecnologia VaryCook, che permette di spostare pentole e padelle senza toccare i comandi grazie ai tre livelli di potenza

preimpostati (alto, medio e basso), dando la possibilità di cuocere i cibi a diversa potenza nelle diverse fasi di cottura.

Completano la gamma i piani cottura a gas, dove Haier propone modelli di alta qualità con il set di bruciatori più potente sul mercato (5kw di potenza) e con l’utilizzo dell’innovativa ed esclusiva tecnologia PreciFlame, che consente di regolare alla perfezione l’intensità della fiamma, avendo nove diversi livelli di potenza.

Pubblicità

“La cornice della Design Week offre il palcoscenico ideale per il lancio della nostra offerta nell’ambito kitchen built-in, caratterizzata dalla perfetta integrazione tra tecnologia, connettività e offerta tailor made”. Ha dichiarato Michele Bertacco, Haier Senior Brand Manager di Haier Europe. “Grazie all’Intelligenza Artificiale e all’app hOn siamo in grado di offrire ai nostri consumatori esperienze esclusive connesse agli elettrodomestici, a partire dalle esclusive soluzioni per la refrigerazione, dove siamo leader mondiali, alle cantinette da vino – con un corner dedicato al progetto della cantina virtuale di hOn – fino alle innovative soluzioni per il lavaggio”.

Hoover

Performance, Tecnologia, attenzione al benessere e creazione di esperienze e scenari assolutamente innovativi in ambito domestico: Hoover partecipa alla Milano Design Week 2021 con una selezione di prodotti pensata per un target di visitatori che abbina attenzione al design e cura della casa e della persona ad una spiccata propensione verso la connettività. “Performance and Connectivity for a healthier way to live” è il titolo dell’allestimento all’interno di SuperStudio Più, dedicato al lancio in Italia del primo Home Wellbeing Ecosystem H-ABITAT, un set di tre prodotti interconnessi che si prende cura della salute e del benessere della famiglia nell’ambiente domestico, riflettendo perfettamente i valori e la missione del marchio Hoover.

Milano Design Week Hoover

H-SCANNER, H-PURIFIER e H-GO, i tre elettrodomestici intelligenti che compongono H-ABITAT, interagiscono costantemente con l’utente attraverso l’app hOn, oltre che comunicando tra di loro, raccogliendo dati sulla qualità dell’aria sia degli ambienti interni che esterni, purificando la casa e pulendo le superfici domestiche in autonomia.

Il secondo scenario interattivo presentato da Hoover è legato invece all’ambito lavaggio: al centro ancora una volta le possibilità offerte dall’Internet Of Things applicate alla nuova gamma H-WASH 550, nata per garantire risultati e performance di lavaggio eccellenti abbinate a un’attenzione particolare al benessere e alla sanificazione dei capi attraverso il vapore.

Pubblicità

Protagonista e garanzia di interazioni ed esperienze esclusive è ancora una volta l’app hOn, attraverso la quale i visitatori scopriranno un nuovo modo di prendersi cura dei capi e dei tessuti: grazie alla funzione “Scan to Care”, l’App è infatti in grado – partendo da una semplice foto del bucato – di decodificare i simboli dell’etichetta di lavaggio, e – grazie a un algoritmo – di suggerire il programma di lavaggio corretto, permettendo di avviarlo direttamente dallo smartphone o di salvare e conservare i capi e le loro specifiche in un armadio virtuale.

Un’altra feature esclusiva e pensata per la massima soddisfazione del consumatore è la funzione Sync, che generando un flusso e uno scambio di dati tra la lavatrice e l’asciugatrice permette di programmare e velocizzare il processo di lavaggio e l’asciugatura nel totale rispetto dei capi.

Una forte attenzione al design e uno sguardo sul futuro delle nostre case sono quello che ci si aspetta da un evento come la Milano Design Week. Quest’anno ci vede presentare alcuni delle nostre soluzioni e prodotti più performanti e innovativi – sottolinea Atena Manca, Brand Manager di Hoover – L’attenzione alla pulizia, al benessere e all’innovazione si incrociano con le potenzialità offerte dalla connettività per un’esperienza ogni volta differente ma sempre entusiasmante”.

Pubblicità

SMEG E ITALIA INDEPENDENT

In occasione della Milano Design Week 2021, SMEG e Italia Independent rinnovano il loro legame, condividendo lo storico know-how produttivo, guidate dalla stessa vocazione per la ricerca della qualità e per la diffusione dell’Italianità nel mondo.

A sancire il comune percorso di SMEG e Italia Independent è la collaborazione attiva dal 2012, concretizzatasi nella realizzazione dell’iconico frigorifero FAB28 in versione Denim e del frigorifero SMEG500 in collaborazione con Fiat, presentato nel 2013. Due prodotti unici, che celebrano la libertà di spingersi fuori dagli schemi e oltre gli stereotipi, unendo lo stile inconfondibile degli elettrodomestici SMEG con la creatività tutta italiana di Italia Independent.

L'iconico frigorifero FAB28 di SMEG rivisitato nella versione Denim da Italia Independent
L’iconico frigorifero FAB28 di SMEG rivisitato nella versione Denim da Italia Independent

Palcoscenico la Boutique meneghina del Brand di creatività e stile fondato da Lapo Elkann. Dal 4 al 10 Settembre il frigorifero SMEG ricoperto in Denim sarà esposto a ricordo della prima collaborazione tra i brand, insieme all’intramontabile frigorifero SMEG500, presso la Boutique di Italia Independent situata nel cuore nevralgico di Brera in via Fiori Chiari, 24 a Milano.

Italia Independent Milano Brera-
La boutique di Italia Independent in Brera, a Milano

Il Flagship – sviluppato su una superficie complessiva di 90 metri quadrati – è stato progettato e realizzato con l’idea guida di accogliere i clienti nella seconda casa meneghina di Lapo, una “deep experience” in tutto il mondo I-I. Un ambiente innovativo, caratterizzato da arredamenti, luci, lay-out che rievocano gli spazi in cui Lapo vive e lavora. Protagoniste assolute le nuove collezioni Italia Independent, Laps Collection, CR7 Eyewear e Hublot Eyewear che campeggiano in spazi dedicati così da conferire ad ogni Brand la giusta visibilità.

https://www.smeg.it

Pubblicità

https://italiaindependent.com/it/

Sezione Materiali per la Casa

Ceramica Cielo

Al Supersalone 2021 Ceramica CIELO presenterà Delfo, l’inedito lavabo disegnato da Andrea Parisio e Giuseppe Pezzano.Una soluzione di alto artigianato industriale che, a seconda delle diverse personalizzazioni, si presenta con emozionante semplicità sino a diventare un prezioso elemento dell’ambiente più intimo della casa. Caratterizzato da un’eleganza che ama la combinazione di linee rigorose e simmetriche e forme morbide, Delfo si esprime con la potenza dei materiali, in un gioco di abbinamenti tra ceramica e legno, che da vita a diverse interpretazioni di un unico modello, unite dalla stessa visione estetica e dalla stessa capacità di rileggere in chiave contemporanea il materiale ceramico.

Cielo_Delfo_Smeraldo_ Salone del Mobile_Supersalone_2021
Ceramica Cielo Delfo Smeraldo
Cielo_Delfo_Smeraldo_ Salone del Mobile_Supersalone_2021

Tratto distintivo: la mutevolezza. Minimal e pratico ma anche ricercato, se abbinato al mobile contenitore con anta frontale in listelli di massello triangolari. Delfo, con le sue infinite combinazioni e le dimensioni contenute (cm 113×52), si caratterizza per l’impareggiabile versatilità. Il lavabo posto su un raffinato top ovale – entrambi in ceramica e disponibili nelle esclusive palette cromatiche “Terre” e “Acque di Cielo” – poggia su un elegante mobile contenitore sospeso in legno laccato, declinabile in 8 cromie e 5 essenze, che conferisce una straordinaria valenza arredativa al progetto. Lo scenografico impatto estetico si amplifica nella versione con mobile contenitore sospeso con anta frontale in listelli di massello triangolari in essenza, declinabile – come la versione liscia – in Eucalipto, Rovere Naturale, Sbiancato, Grigio e Nero.

https://www.ceramicacielo.it/it

Pubblicità

BISAZZA Marmo

In occasione dellaMilano Design Week, Bisazza presenta, all’interno del flagshipstoredi via Solferino 22, nel cuore di Brera, i nuovi pattern dellaCollezioneMARMO, ispiratiai tradizionali pavimenti in pietra policroma rinascimentali, reinterpretati in chiavecontemporanea.Esposti all’interno dello spazio milanese, i nuovi decori rivelano la loro unicità e il lororaffinato stile decorativo attraverso l’associazione di diversi motivi geometrici e l’accuratoaccostamento cromatico dei marmi Bianco Carrara, Verde Imperiale, Giallo Reale, RossoAlicante, Nero Marquinia e Marrone Emperador.

Bisazza Marmo
Montepulciano, Collezione Bisazza Marmo | decoro policromo in marmo ottenuto con l’accostamento di elementi a forma di esagono, spina destra e spina sinistra. Disponibile in due varianti colore: Montepulciano Terra, realizzato in marmo Marrone Emperador e Avorio Perlino Montepulciano Nero, realizzato in marmo Nero Marquinia e Bianco Carrara

Fanno parte di questa linea dieci pattern-Pienza, Vinci, Capalbio, Certaldo, Volterra, Fiesole, Pietrasanta, Montalcino, Montepulciano e Saturnia-che prendono il nome daalcune delle piùnote città toscane, di cui evocano architettura, paesaggi e colori. Con la collezione Marmo, Bisazza continua la ricerca dell’eccellenza estetica nella decorazione in mosaico e in altri materiali tradizionali, attività che da anni contraddistinguel’azienda, diventando uno dei suoi segni distintivi.

Bisazza Marmo_Capalbio Prato
Capalbio, Collezione Bisazza Marmo | decoro policromo in marmo ottenuto con l’accostamento di elementi a forma di rombo. Disponibile in due varianti colore: Capalbio Noce, realizzato in marmo Avorio Perlino, Marrone Emperador e Giallo Reale Capalbio Prato, realizzato in marmo Verde Imperiale, Bianco Carrara e Nero Marquinia
Bisazza Marmo MILANO Design Week 2021
Fiesole , Collezione Bisazza Marmo | decoro policromo in marmo ottenuto con l’accostamento di elementi a forma di quadrato. Disponibile in due varianti colore: Fiesole Bianco , realizzato in marmo Nero Marquinia e Bianco Carrara Fiesole Nero , realizzato in marmo Bianco Carrara e Nero Marquinia

https://www.bisazza.com/


Del Savio 1910

La partecipazione di Del Savio 1910 al Fuorisalone racconta come gli straordinari marmi, che l’azienda lavora da tre generazioni, possono essere declinati in superfici esclusive o trasformati in elementi speciali che arricchiscono gli ambienti. Queste piccole scenografie quotidiane traducono visivamente le potenzialità espressive di Marble Patterns, il progetto dell’azienda pordenonese che debutta a Milano con il nuovo corso avviato in occasione del suo 110° anniversario. Un laboratorio di sperimentazione sviluppato con l’art direction di Zanellato/Bortotto, che evolve l’antica arte della palladiana con la quale l’impresa famigliare Mario Del Savio è nata e si è affermata.

I marmi di Del Savio 1910 al FuoriSalone 2021
I marmi di Del Savio 1910 al FuoriSalone 2021

Del Savio 1910 ha scelto le 5Vie come location per questo suo esordio al Fuorisalone considerandolo il distretto che, più degli altri quartieri milanesi, ha manifestato negli anni una vocazione elettiva per l’eccellenza artigianale, la produzione non standardizzata, l’edizione limitata e la ricerca sperimentale, ospitando le traiettorie più creative del design.

È proprio in questo spazio di Via San Maurilio 14 che lo studio Zanellato/Bortotto mette in scena una moderna interpretazione della palladiana, attualizzata grazie al linguaggio grafico contemporaneo e al processo di realizzazione innovativo. I set propongono molteplici soluzioni che offrono lo spunto per diverse funzioni: oltre a rivestimenti per pareti e pavimenti, le nove collezioni di Marble Patterns possono diventare tavolini, volumi freestanding con piani di appoggio e di lavoro, configurazioni per il contenimento.

Pubblicità

Un abaco di texture e palette sofisticate, rese possibili dall’inedita combinazione di preziosi marmi italiani e particolari cementi colorati, che consente infinite varianti per personalizzare gli ambienti attraverso interventi sartoriali e applicazioni iper décor.

delsavio.com


Luisa Beccaria

In occasione del Salone del Mobile 2021, Luisa Beccaria presenta presso la sua boutique nel quartiere Brera a Milano, in via Formentini 1, la sua prima linea di maioliche d’autore Made in Sicily. Una collezione di ceramiche da pavimento e da parete d’ispirazione bucolica ma dal design fortemente contemporaneo, che riflette tutto il suo amore per la Sicilia e per la sua residenza del cuore: il Feudo del Castelluccio, un luogo magico immerso in ettari di mandorleti e ulivi in provincia di Ragusa.

Pubblicità
Ceramiche_Luisa_Beccaria_Milano_Design_Week_2021

Lapilli dell’Etna, minerali, vetri in purezza e smalti apiombici di antica formulazione. E ancora, craquele, texture liquide e giochi di trasparenze light, che si contrappongono alla solidità delle mattonelle prodotte in antichi stampi di legno. L’utilizzo di materie prime così rare e raffinate contrasta con le inaspettate finiture rought. Inoltre, il biscotto ceramico siciliano, ricavato dalle cave di argilla lavica presenti solo sul vulcano, conferisce implicitamente a queste maioliche lo status di eccellenza ed esclusività, perché sarebbe impossibile riprodurle al di fuori dell’isola. Le lavorazioni organiche ante litteram, in bilico tra tradizione e innovazione, con le quali sono realizzate richiedono una grande maestria. Oltre alla tecnica del terzo fuoco (dopo la sovra-smaltatura ogni mattonella viene infornata a 750° per 24 ore consecutive), alcune sono rifinite con l’oro zecchino 24 carati, una lavorazione estremamente delicata,
applicata con pennelli sterili dato che una sola goccia d’acqua può compromettere l’intero processo.

Ceramiche_Luisa_Beccaria_Milano_Design_Week_2021

Nella palette cromatica, rotta dall’oro e dai fondi neutri madreperlati, gli azzurri, i blu e i turchesi dei mari estivi sfumano nel verde muschio dei boschi. Sulle superfici liquide e vetrificate degli uniti sembrano luccicare i primi e gli ultimi raggi di sole. A queste si
aggiungono le “vele”, tipiche delle terrazze siciliane e quelle decorate con lo stampato signature Beccaria a cui si aggiungeranno su richiesta molti altri.

Ceramiche_Luisa_Beccaria_Milano_Design_Week_2021

I fiori, le sfumature suggestive degli abiti e i pizzi si trasferiscono su queste ceramiche, decorate a mano dalle maestranze dirette da Maurizio Scianna – diplomato all’Accademia di Belle Arti di Palermo – , ampliando ulteriormente l’iconico universo Beccaria e la linea di homewear del brand, che con i suoi cristalli, le porcellane e la textile collection
dai colori muted sta conquistando il mercato internazionale più attento a cogliere questa poetica bellezza.

Home

Marazzi

La cucina è da sempre un luogo di relazioni e ha rispecchiato, nella sua storia
tipologica, l’evoluzione sociale e tecnologica, così come la diversità tra le culture nella
continua e feconda tensione tra tradizione e modernità. Ambiente di sperimentazione
e innovazione, rispecchia oggi un modo di vivere più ibrido e versatile, ben espresso
dal concetto di “Living Kitchen”: una fusione tra cucina e soggiorno dinamica, aperta e
centrale nello spazio abitativo. Su questo tema lo studio Antonio Citterio Patricia Viel ha sviluppato l’allestimento per lo showroom milanese di Marazzi in occasione del FuoriSalone 2021, mostrando la versatilità compositiva delle collezioni Mystone Travertino nella versione Navona, qui utilizzato nel formato mosaico ovale lucido, e la vibrante luminescenza della collezione Crogiolo Rice nella tonalità Natural (formati 5×15, 7,5×20 e 15x15cm). Mystone Travertino Silver è stato infine scelto per il top della cucina.

Showroom Marazzi via Borgogna 2, Milano
Showroom Marazzi via Borgogna 2, Milano

L’obiettivo del progetto Welcoming Room”, spiega l’architetto Patricia Viel, “è stato
ricreare un ambiente domestico, accogliente e conviviale. Lo spazio della cucina è
quasi un unicum con il living e il dialogo tra i due spazi è rafforzato dall’uso di materiali
e cromie proposti in entrambi i luoghi. E attraverso continui rimandi: per esempio, la
base della seduta mostra lo stesso grès del piano lavoro e del counter della cucina. I
nuovi elementi di arredo, le pareti attrezzate e la gestione dello spazio trasmettono un
senso di appartenenza che stimola l’interazione sociale. L’uso del rovere per il tavolo
della cucina, così come l’uso del grès porcellanato – i piccoli formati di Crogiolo Rice
e l’effetto pietra delle collezioni Mystone che rimandano all’artigianalità – danno
un senso di calore e di ambiente domestico senza tempo. La ricchezza materica e il
disegno del formato sfidano la purezza degli interni orientali, senza arredi, visivamente
ricchi e sofisticati ma che affidano tutta la loro estetica alla pelle dei muri. Qui lo spazio
è fatto di solo interior design, che celebra non la cucina ma il cucinare, non il soggiorno
ma lo stare insieme
”.

Showroom Marazzi via Borgogna 2, Milano
Showroom Marazzi via Borgogna 2, Milano

L’aspetto interessante della cucina” – continua Viel – “è il suo rapportarsi con il
contesto, diventando rappresentativa testimonianza di epoche e modi di vivere
diversi. Uno degli aspetti più affascinanti del progettare cucine è questo: è simbolo del
cambiamento sociale, fotografato o, per alcuni versi, quasi anticipato da designer e
architetti. Negli Anni 70, la cucina era uno spazio privato da nascondere, oggi invece è
qualcosa da mostrare agli amici che diviene un tutt’uno con lo spazio di socialità, prima
riservato unicamente al salotto. Questo è quello che abbiamo voluto trasmettere nel
nuovo allestimento
”. “I materiali ceramici” – conclude l’architetto – “hanno il grande pregio di essere versatili. La ceramica è un materiale stupendo, uno dei più antichi e certamente uno
dei più eclettici, capace di essere sia high-tech in termini di adattabilità e possibilità di
ricerca e sviluppo future, sia da un punto di vista low-tech, nella sua visibile bellezza.
Insomma, sono materiali capaci di adattarsi e rispondere alle nuove esigenze
”.

Showroom Marazzi via Borgogna 2, Milano
Durini Design District
4 – 10 settembre 2021
9.30-12.30


Sezione Installazioni, Mostre ed Eventi

Arper inaugura la mostra “Lina Bo Bardi In Full Color”

Arper inaugura “Lina Bo Bardi in Full Color”, una mostra dedicata all’architetto italo-brasiliano Lina Bo Bardi e alle espressioni di colore dell’iconica Bardi’s Bowl Chair, interpretate nel tempo da designer e artisti. La mostra aprirà il 5 settembre nel nuovo spazio pop-up Arper adiacente all’attuale showroom di via Pantano, 30. La Bardi’s Bowl Chair è stata disegnata da Lina Bo Bardi nel 1951 e prodotta per la prima volta da Arper in edizione limitata e numerata di 500 pezzi nel 2012. Rivoluzionaria per la sua epoca, la Bardi’s Bowl Chair ha reinventato il modo di stare seduti. In opposizione al predominio delle forme angolari e delle sedie con sviluppo verticale, Lina Bo Bardi ha introdotto linee arrotondate, favorendo una postura più naturale e rilassata.

BOWL chiara_tower
La Bardi’s Bowl Chair

La mostra esplora le diverse interpretazioni delle varianti cromatiche della Bardi’s Bowl Chair.
Nel disegno originario, la Bo Bardi considerava il colore una componente chiave
nell’espressione della sedia, eppure non specificò quali colori utilizzare. Intraprendendo questo progetto volto a ricreare il lavoro della leggendaria designer, Arper si è trovata a dover
comprendere ed esprimere la scelta dei colori di Lina. I visitatori saranno accompagnati in un viaggio attraverso le diverse modalità di interpretazione del colore per questa pietra miliare del design modernista brasiliano, spaziando dai colori contrastanti alle sfumature, alle interpretazioni monocromatiche delle sedie, ai pattern audaci e grafici che seguono le linee delle illustrazioni ad acquerello della Bo Bardi.


Baulificio Italiano con Giulio Cappellini: “Dal Viaggio all’Arredo di Design”

In occasione della Milano Design Week, Baulificio Italiano, l’azienda con oltre 60 anni di esperienza nella produzione di bauli d’arredo guidata dalla terza generazione della famiglia Roncato, porta avanti il suo progetto di artigianalità nel mondo dell’arredo di design con la partecipazione all’esposizione Cult&Must 2000/2020. Curata dal direttore artistico Giulio Cappellini la mostra Cult&Must 2000/2020 mette in scena un racconto attento e dettagliato sulla creatività che ha accompagnato gli ultimi due decenni, attraverso il contributo di molteplici espressioni progettuali.

Pubblicità

Le istallazioni e gli allestimenti si snodano in una narrazione emozionale, scandita da pezzi
icona che hanno segnato la cultura e il costume italiano. In questo percorso emozionante, Baulificio Italiano rappresenta la storia e l’evoluzione del viaggio e del bagaglio italiano. Una selezione dei più iconici prodotti racconta il dna aziendale che oggi, partendo dai classici bauli in alluminio, si apre all’arredo.

Nascono cosi il baule cantinetta in alluminio e interno in legno, organizzato per refrigerare il
vino e con scomparti studiati per renderlo una vera e propria postazione bar perfetto per
essere riposto in una sala da pranzo; e il baule scrittoio proposto in inedite finiture metalliche
con interni in ecopelle dai colori vibranti, con tavolino reclinabile e una comoda seduta ideali
per poter comodamente lavorare da casa.

Baulificio Italiano Cult&Must
Il baule cantinetta in alluminio di Baulificio Italiano al Cult&Must 2000/2020
Baulificio Italiano Cult&Must

Elementi moderni e rivoluzionari per un nuovo modo di vivere la propria abitazione, non più
con soli ambienti dedicati al relax e alla convivialità ma anche aree pratiche e confortevoli
dedicate all’homeworking. “ E’ per me un piacere rileggere i classici bauli da viaggio con nuove funzioni domestiche e raccontare la storia dell’azienda attraverso i suoi piu’ iconici ed innovativi prodotti.” – commenta Giulio Cappellini.

Abbiamo accolto con molto orgoglio l’invito a partecipare a questa edizione, la prima per noi, di Cult&Must 2000/2020, spinti dagli stessi valori di innovazione e creatività che ci accomunano con Cappellini – commenta Federica Roncato responsabile Marketing e Commerciale di Baulificio Italiano. “In un periodo di incertezze come quello che stiamo vivendo poter portare la nostra artigianalità all’interno delle case degli italiani e non solo ci permette di guardare con ottimismo al futuro. I nostri bauli, se pur realizzati con le stesse tecniche di lavorazione degli anni 60, rappresentano un nuovo concetto di design” – continua Federica Roncato – “E per la nostra azienda è gratificante portare avanti il nostro percorso di rivisitazione in chiave moderna messo in atto con Cappellini.Ed è ancora più stimolante il pensiero che la terza generazione, tutta al femminile, abbia creduto in questo progetto nato negli anni 60 grazie al nonno Antonio, persona alla quale ancora ci ispiriamo”.
Tutta la gamma di bauli e cassettiere in alluminio, eleganti e ricercati, sono realizzati
artigianalmente nel laboratorio operativo di Baulificio Italiano in provincia di Padova.

Pubblicità

Dal 5 al 10 settembre negli spazi di Superstudio Più in via Tortona 27 a Milano

https://www.ciakroncato.com/it/baulificio-italiano


BE WATER by TOILETPAPER

Un progetto realizzato in collaborazione con Desigual, promosso dal Comune di Milano e Milanosport

n occasione della Milano Design Week 2021, i suggestivi spazi della piscina comunale Cozzi ospitano BE WATER, una grande installazione site specific immaginata da TOILETPAPER, il progetto editoriale di sole immagini a firma dell’artista Maurizio Cattelan e del fotografo Pierpaolo Ferrari, conosciuto il tutto il mondo per la sua estetica surreale e fuori dagli schemi.

Pubblicità
Image by TOILETPAPER - Maurizio Cattelan and Pierpaolo Ferrari
Image by TOILETPAPER – Maurizio Cattelan and Pierpaolo Ferrari

Il progetto, promosso dal Comune di Milano e Milanosport, è realizzato in collaborazione con Desigual, brand di moda spagnolo fondato a Barcellona nel 1984. Il progetto si pone come il primo momento di una partnership creativa tra Desigual e TOILETPAPER che, condividendo la stessa natura dirompente e lo stesso approccio rivoluzionario alla creatività, presenteranno nel 2022 varie iniziative frutto di questa naturale connessione.

L’immaginario onirico e dirompente di TOILETPAPER contamina così l’imponente architettura della piscina Cozzi – struttura storica della città inaugurata nel 1934 e intitolata al militare milanese medaglia d’oro al valore Roberto Cozzi – che, in via eccezionale, si apre al pubblico della Milano Design Week da martedì 7 a venerdì 10 settembre 2021 dalle ore 10.00 alle ore 18.00.

L’installazione – visibile ai fruitori della piscina fino a settembre 2022 – sarà inaugurata lunedì 6 settembre 2021 alle ore 12.00 dal sindaco di Milano Giuseppe Sala, insieme a Maurizio Cattelan, Pierpaolo Ferrari e Thomas Meyer, Fondatore e Presidente di Desigual.


BRUMMEL: l’Open Day per conoscere i segreti della sartoria del mobile Made in Italy

Porte aperte all’azienda che della sartoria del mobile pregiato Made in Italy ha fatto la chiave del suo successo. In occasione della Fiera del Mobile 2021 Brummel organizza nel mese di settembre open day su appuntamento nella propria sede a Cassola, in provincia di Vicenza, per mostrare dal vivo, ai professionisti del settore dell’arredamento, come nascono le sue collezioni: dalle idee alla trasformazione di materie come legni di provenienza controllata tra cui Ziricote, legno di Palma e Wengè, marmi, acciaio e vetro sapientemente lavorati da artigiani specializzati.

Pubblicità
Brummel Kitchen e Living collezione Diamond
Brummel Kitchen e Living collezione Diamond

In occasione del ritorno del Salone del Mobile, l’azienda vicentina, che dal 1982 crea arredi per la casa con materiali sofisticati, organizza la Brummel experience con visita allo showroom e alla parte produttiva aziendale. A seguire, gli ospiti potranno degustare un aperitivo sul Ponte di Bassano, l’opera in legno di Andrea Palladio recentemente restaurata dopo sei anni di interventi, e degustare un menu nel ristorante il cui titolare è il cuoco di fiducia del Vaticano.

Brummel Sartoria del Mobile Open Day in azienda

La nostra filosofia – evidenzia Francesco Stragliotto, titolare di Brummel – è quella di
coniugare spirito di innovazione e passione artigiana, due caratteristiche che hanno
reso i nostri prodotti apprezzati e riconosciuti in tutto il mondo, grazie anche a tecniche di
lavorazione molto particolari. Abbiamo quindi deciso di aprire le porte della nostra
azienda ai professionisti del settore per far conoscere la nostra realtà ed esperienza.
Nell’occasione abbiamo effettuato anche un restyling al sito internet per renderlo ancora
più accattivante e consentire di effettuare le prenotazioni alle visite di persona o virtuali
”.
Ai nostri arredi, frutto di progetti ricercati anche nella tecnologia, – aggiunge Stragliotto –
si accompagna una meticolosa ricerca dei materiali oltre allo studio delle loro lavorazioni.
Ecco che possiamo trovare nelle nostre collezioni la verniciatura a effetto ghiaccio su
legno e vetro che richiede fino a dieci diversi passaggi. L’impiallacciatura, ad esempio, è
una tecnica molto conosciuta dai produttori di mobili, che noi realizziamo completamente a
mano per l’intero processo, senza l’ausilio di macchinari, ‘cucendo’ come un abito su
misura il legno, creando dei veri e propri disegni, sfruttando la venatura naturale dei legni
”.
Nell’occasione degli open day sarà presentata ufficialmente la nuova collezione Jewel,
che fa parte del nuovo catalogo dal nome “Casa Brummel”, sviluppata durante la pandemia. “Dopo un periodo così difficile per tutti,– sottolinea Stragliotto – è cresciuto il desiderio di bellezza e di scoprire il piacere di vivere la casa arredata con mobili e accessori fatti con maestria per vestire di fascino e ricercatezza tutti gli ambienti. Abbiamo inoltre cercato di realizzare ogni elemento come uno scrigno di eleganza e funzionalità̀, da combinare con altri complementi, lasciando spazio al gusto individuale del cliente e alla sua personalizzazione”.
Per partecipare è necessaria la prenotazione: https://brummelhome.it/professionisti/


Centro per la Creatività di Lubiana (CzK) – Mostra Tunnel 29Il design per un mondo post-apocalittico

Nello scenario da noi concepito ancor prima della pandemia, che presenteremo quest’anno
alla mostra collettiva alla settimana del design a Milano, l’ambiente naturale è distrutto poiché si vive nel Tunnel 29. I progetti selezionati per l’esibizione descrivono un futuro cupo, una distopia post-industriale, nella quale la vita esiste solamente in un contesto rigorosamente controllato e artificiale, colmo di mobili “fai da te” di plastica riciclata, legno di specie vegetali invasive e metalli di scarto. I sopravvissuti coltivano da soli il proprio cibo.
Come si riflette nel design del domani l’impegno nell’affrontare questa realtà?

In occasione della Milano Design Week presentiamo la mostra al SUPERDESIGN SHOW
2021, in via Tortona 27
, con una selezione di 30 prodotti, che osano guardare al di là del
presente e prevedere la nostra vita tra 20 o 30 anni. I prodotti sono stati selezionati dai seguenti membri della commissione del bando di concorso pubblico: l’architetto e designer Vasa Perović, la designer e pedagogista Leonora Jakovljević, il designer industriale Jan Jagodič, la curatrice e designer Federica Sala, la curatrice per l’architettura e il design Maja Vardjan nonché l’architetto e responsabile del programma del Centro per la Creatività di Lubiana (CzK) Mika Cimolini.

La mostra [Tunel 29 ] – Il design per un mondo post-apocalittico

Pubblicità

Il design per un mondo post-apocalittico è un evento promozionale organizzato in occasione della presidenza slovena del Consiglio dell’Unione europea. La mostra è nata dalla collaborazione del Centro per la Creatività (CzK)/MAO, del Ministero per gli affari esteri della Repubblica di Slovenia, del Ministero per la cultura della Repubblica di Slovenia e dell’Ambasciata della Repubblica di Slovenia in Italia.

CzK MAO_Slovenia_Tunnel 29_Etat_monochrome-

Lo scopo del “design per un mondo post-apocalittico” è portare le persone fuori dalla loro
zona di comfort e trovare soluzioni di design adatte alla realtà che viviamo. Come possiamo
prepararci per l’inevitabile apocalisse preannunciata dai virus e dalle catastrofi climatiche?
Come possiamo comportarci quotidianamente per, eventualmente, evitarla? Il design per un mondo post-apocalittico è suddivisa in tre settori: abitazione, produzione e alimentazione.
Nel primo ambito, quello abitativo, i progetti si occupano di mobilità, soddisfazione dei
bisogni di intimità e delle funzioni di base (sonno, secrezione, conservazione).

Nell’ambito della produzione presentiamo un numero più vasto di progetti, basati sul principio del “fai da te”: la macchina per la lavorazione della plastica di scarto attraverso la
realizzazione di progetti semplici, i metodi per costruire mobili dal legno ricavato da specie
vegetali invasive, le ricette per la produzione di bioplastica dalla carta non riciclabile
altrimenti.

Nella terza parte presentiamo alcuni prodotti la cui funzione è produrre cibo sano e incontaminato. Il pollaio per l’auto approvvigionamento, il “vassoio” per ardere il fuoco sul
quale è possibile cucinare, le bottiglie intrecciate per il trasporto dell’acqua o l’arredamento da
giardino in cemento, prodotti ecologicamente, funzionali, socialmente ed economicamente
necessari per la sopravvivenza in futuro. La mostra [Tunnel 29] – Il design per un mondo post-apocalittico è un evento organizzato in occasione della presidenza slovena del Consiglio dell’Unione europea. Il Centro per la Creatività è cofinanziato dall’Unione europea (Fondo europeo di sviluppo regionale) e dalla Repubblica di Slovenia.mediji@czk.si

Pubblicità

D.A.T.E. e il Salone del Mobile: il brand fiorentino presenta la special collabo con Brian&Berry e allestisce il flagship store milanese

Il marchio di sneakers D.A.T.E. diventa protagonista del Salone del Mobile 2021 attraverso due
nuove iniziative volte a risaltare l’esclusività e il prestigio del brand. La prima è costituita dalla collabo con Brian and Barry, prestigioso store di accessori e abbigliamento per uomo e donna, attraverso una sneaker in limited edition firmata D.A.T.E. Questa partnership ha dato vita alla personalizzazione di uno dei modelli più amati, la Court. La sneaker è stata volutamente pensata come genderless, associandosi alla concezione di moda fluida e senza distinzioni che sta rivoluzionando il mondo del fashion e nella quale entrambi i partners credono fermamente.

D.A.T.E. x Brian & Berry
La sneaker D.A.T.E. x Brian & Berry

In occasione del lancio della sneaker al pubblico, in concomitanza con il Salone del Mobile, Brian and Barry allestirà la vetrina della sua boutique in piazza San Babila con uno spazio ad hoc dedicato all’esclusiva collaborazione. Le 146 paia disponibili saranno distribuite in tutti i punti vendita Brian and Barry al prezzo di 220 euro, in un packaging personalizzato con il logo della collabo e una dust bag brandizzata.

La seconda news per il fuorisalone è l’allestimento dello store di via Pontevetero di Milano con al suo interno la presenza di Raja Candles, lo shop online di candele vegane profumate poste in una vasta selezione di giare che le rendono una vera e propria opera d’arte e contribuiscono a rendere lo shop D.A.T.E. ancora più esclusivo.

https://www.date-sneakers.com/it/

Pubblicità

HAIER: IL “Milan Experince Design Center” di Haier debutta alla MDW 2021 con una serie di eventi e presentazioni esclusive

Il Milan Experience Design Center di Haier debutta e si presenta al grande pubblico nella cornice più adatta e naturale, la Milano Design Week 2021. Creato alla fine del 2020 con l’obiettivo di estendere e integrare il tradizionale approccio incentrato sul prodotto a una progettazione in grado di sfruttare la connettività, i dati e le informazioni sui consumatori per migliorare costantemente l’esperienza d’uso e creare ecosistemi domestici, il Milan Experience Design Center (MED) è un team multidisciplinare e multiculturale, che spazia dalla ricerca e strategia del design al design industriale passando per l’interaction design.

Federico Ferretti, designer con oltre 20 anni di esperienza maturata in grandi multinazionali e nelle principali società di consulenza per l’innovazione del design, con a corredo una vasta esperienza accademica, è stato scelto per guidare il team (composto da 15 membri di 6 nazionalità diverse con un’età media di 31 anni) che avrà sede in uno spazio dedicato presso la sede centrale di Haier Europe a Brugherio (MB) da dove seguirà e supervisionerà l’intero processo di progettazione.

Haier Europe Hackathon Space @Tortona-
L’ Haier Europe Hackathon Space @Tortona

Parte del pluripremiato Haier Global Design Network – che conta 240 membri e 8 sedi tra Cina
(Qingdao e Shanghai) e resto del mondo (Europa, Stati Uniti, Giappone, Corea del Sud, India e
Nuova Zelanda) per servire regioni e segmenti di mercato specifici prevedendo lo sviluppo e
l’implementazione di nuovi scenari di prodotto e servizio per i principali marchi del Gruppo – MED intende beneficiare del ricco ecosistema locale nella moda, nel design, nell’architettura e
nell’arredamento della casa, al fine di decodificarne le tendenze e riflettere l’intero spettro della diversità culturale e progettuale europea, che ha un’importanza inestimabile per l’intera rete globale di design di Haier.

Partendo da questo contesto e dall’approccio innovativo e dinamico del team, MED sta già
lavorando a stretto contatto e in totale sincronia con il Team Brand&IoT di Haier Europe, guidato da Gianpiero Morbello, in uno sforzo cross-funzionale per accorciare le distanze con gli utenti e per offrire ai consumatori esperienze innovative e rivoluzionarie partendo dai prodotti di Haier, Candy e Hoover. Europa, Italia, ma soprattutto Milano, dove MED avrà a disposizione nei giorni della MDW 2021 un’area dedicata all’interno della Haier Experience a Superstudio Più nella quale presenterà Delight, un nuovo concetto di forno e di piano a induzione – cappa in grado di esemplificare la fusione tra sofisticazione tecnologia ed estetica e rendere tangibile come luci e movimenti diventeranno sempre di più una parte essenziale del dialogo tra utente e prodotto e l’elemento fondante del design di Haier. Inoltre, dal 5 al 7 settembre gli spazi di Haier, Candy e Hoover al Superstudio Più ospiteranno “Liquidsound Hackathon – Rethinking wine cellars experience”, un workshop per esplorare i nuovi scenari d’uso e le soluzioni esperienziali fisiche e digitali all’intersezione tra il mondo food&beverage ed Eentertainment, per il mercato domestico e per l’hospitality, Organizzata in collaborazione con IED Milano e facilitata da un team esteso di MED ed esperti formatisi all’ Università Enogastronomica di Pollenzo, alla Liquidsound Hackathon parteciperanno tre gruppi multidisciplinari composti da Innovation/Product/UX-UI/Sounds Designers che saranno ispirati da quattro diversi creativi ed imprenditori (Sonus Faber, Nio Cocktails, Musixmatch, OstelloBello). Il gruppo di Caffè Design, seguirà in diretta e commenterà sulle piattaforme social lo sviluppo del progetto e condividerà le guest pill, per stimolare ed includere nella conversazione progettuale non solo i team di lavoro, ma anche tutti i designers e i giovani creativi che amano contaminare a mischiare punti di vista.

Pubblicità

https://www.haier-europe.com/it_IT/


Tra talks e installazioni ICA Group, One Works e Plinio il Giovane portano il pubblico alla scoperta delle molteplici sfumature della sostenibilità

In un settembre che vedrà Milano al centro dell’attenzione internazionale per la bellezza e la cultura del design col Salone del Mobile prima, e per il Climate Change con la conferenza preparatoria al COP26 poi, dal 5 al 10 settembre “SUSTAINABILITY PAINTS THE WORLD”
sarà l’evento che intende coniugare le caratteristiche del primo con i valori del secondo, sempre più indissolubilmente legati.
Ideatori e promotori dell’evento che arricchirà il programma del Fuorisalone Design Week Edition 2021, sono ICA Group, azienda leader nella produzione di vernici innovative ed ecosostenibili per legno e vetro, e One Works, tra i principali studi di architettura italiani attivi a livello internazionale.

Il quartier generale di Oneworks
Il quartier generale di One Works

Le due realtà, grazie alla fondamentale collaborazione di un partner d’eccellenza come Plinio il
Giovane, vera e propria istituzione dal 1975 nel panorama del design milanese per la creazione di arredi ecologici in legno, daranno vita presso l’headquarter di One Works in via Sciesa 3 a una kermesse di incontri e installazioni da non perdere e all’inaugurazione del primo showroom milanese di ICA Group.

L’evento concepito per consentire al pubblico di conoscere, interpretare e misurare quanto la
sostenibilità possa e debba essere sempre più la filosofia di prodotto e processo alla base di ogni progetto, si articolerà in un originale programma di talks “live” e virtuali incentrati sugli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile promossa dall’Onu, il cui programma sarà disponibile prossimamente su www.one-works.com e www.icaspa.com.

Pubblicità

Parallelamente, sarà possibile vedere per la prima volta in esposizione alcuni pezzi della nuova
collezione ARIA di Plinio il Giovane, firmata dallo storico designer milanese Mario Prandina e destinata al settore contract. Pensata per garantire sicurezza e benessere, attraverso l’utilizzo di materiali ecologici (finiture sostenibili, materie prime come legno massello stagionato, materiali ad alta tecnologia), scalabilità, modularità e rispetto delle norme igienico sanitarie, ARIA trova la sua personalità, bellezza e sostenibilità nell’infinita gamma di colori delle innovative vernici di ICA Group che da 50 anni portano l’eccellenza della ricerca e della produzione italiana nel mondo.

LO SHOWROOM ICA GROUP @ ONE WORKS HEADQUARTER
È sulla base della consapevolezza del valore che l’ingegno, la capacità progettuale realizzativa e produttiva che le eccellenze italiane possono esprimere insieme alla totale comunione di visione sui temi dell’innovazione e della sostenibilità ambientale nei rispettivi campi d’azione, che One Works e ICA Group inaugureranno con “SUSTAINABILITY PAINTS THE WORLD” una collaborazione destinata a durare nel tempo. Nell’headquarter di One Works, concepito proprio come hub per dare spazio al confronto e al dialogo creativo tra committenti, professionisti della filiera e pubblico, verrà inaugurato il Lifelab Discovery, lo showroom permanente di ICA Group. A dimostrazione che l’eccellenza delle soluzioni di dettaglio può aggiungere valore alla potenza del progetto e punto di arrivo del percorso ideale che durante l’evento parte dai talks sulla sostenibilità nel Creative Hub, attraversa le installazioni di Plinio il Giovane per poi terminare nello showroom, dove sarà possibile vedere e immergersi in un’infinita gamma di colori e finiture.

ARIA – LA NUOVA COLLEZIONE PLINIO IL GIOVANE

Pubblicità

Il nuovo progetto di Plinio il Giovane nasce dallo stimolo reciproco e dalle specificità che
caratterizzano ICA Group e One Works, che unite alle proprie, nell’obiettivo comune di portare
benessere e sostenibilità alle persone, lungo tutta la filiera del progetto e nell’utilizzo del prodotto finale nel tempo, hanno condotto al concept della nuova linea ARIA. Destinata principalmente al settore contract, per contribuire a ridefinire spazi comuni affollati e ad
alta rotazione di persone (come stazioni, aeroporti o grandi spazi commerciali, tra le specializzazioni di progetto di One Works), ARIA richiama nel nome ciò che più ci è mancato negli ultimi mesi, e offre nel prodotto ciò di cui più continueremo ad avere bisogno: sicurezza, durabilità, rispetto dell’ambiente e, naturalmente, bellezza. Caratteristiche esaltate dall’utilizzo delle vernici all’acqua dai mille colori Iridea Bio di ICA Group, formulate con materiali di scarto rinnovabili e non competitivi con l’alimentazione umana e la cui produzione in tutte le fasi è in linea con le più recenti politiche green riducendo le emissioni di Composti Organici Volatili (COV) e quelle di CO2.

Plinio il Giovane Poltrona Call
Plinio il Giovane: Poltrona Call
Plinio il Giovane: Poltrona Call
Plinio il Giovane: Sedia One
Plinio il Giovane: Sedia One
Plinio il Giovane letto Greta
Plinio il Giovane: letto Greta

Grazie alla loro certificata eccellenza e sostenibilità riflessa nelle straordinarie prestazioni chimicofisiche, queste vernici per arredi concorrono all’ottenimento di crediti LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) e hanno ottenuto l’Environmental Claim Validation (ECV) della UL, leader mondiale nella certificazione dei prodotti. Mario Prandina mentore e fondatore del marchio Plinio il Giovane, alla guida del nuovo team creativo di giovani designer Francesco Ippoliti e Benedetta Di Matteo, lancia una collezione costruita
sui bisogni dovuti ai cambiamenti sociali che la pandemia ha portato (distanziamento, igiene, etc.) ed ambientali in un’ottica di sviluppo sostenibile e circular economy.

INNOVAZIONE SUL PRODOTTO:

È la prima collezione dedicata al mondo del contract scalabile e modulare, pensata sia per piccoli progetti che grandi strutture e infrastrutture e disegnata per le nuove esigenze degli spazi comuni. L’impiego di materiali ad altissima tecnologia di nuova generazione, sostenibili e riciclabili, e i metodi di lavorazione permettono un facile riuso e manutenzione dei prodotti evitando lo smaltimento e la sostituzione da usura, conferendo valore aggiunto alla collezione.
Ad esempio, la sedia One, primo pezzo pilota della collezione, oltre ad essere impilabile è di facile manutenzione e le sue caratteristiche contrastano la fisiologica usura nel tempo.

Pubblicità

I piatti di Chiara Bernardini allo Spazio Pomandère

In occasione del FuoriSalone 2021 il brand di abbigliamento Pomandère apre le porte dello showroom milanese alla creatività di Chiara Bernardini per un intervento artistico inedito. L’esposizione di piatti decorati aperta al pubblico si svolgerà nello spazio Pomandère di via Tortona 14 a Milano dal 5 all’8 settembre, durante il Salone internazionale del mobile.

I piatti di Chiara Bernardini allo Spazio Pomandère

I piatti sono rigorosamente bianchi, disegnati in nero con tocchi di colore e, quando non astratti, traducono le forme della natura, a volte usando fotografie appositamente scattate per focalizzare dettagli interessanti da sviluppare sulla ceramica. Il segno, forte e spesso nervoso, si esalta nell’unicità di ciascun pezzo, mai ripetuto. Anche le dimensioni non sono scontate e alcuni pezzi sono decisamente più grandi dell’usuale, perché una superficie ampia consente
più libertà al segno nel suo dialogo con la costrizione del bordo. La forte identità e pulizia concettuale che caratterizza le opere di Chiara Bernardini la ritroviamo negli abiti Pomandère, abiti dalle linee contemporanee, realizzati in tessuti naturali e con finiture e dettagli sartoriali che li rendono abiti unici senza tempo.

I piatti di Chiara Bernardini allo Spazio Pomandère

Le ceramiche smaltate fatte a mano su disegno originale, sono prodotte in un antico laboratorio italiano, nel distretto della ceramica di Nove nella provincia di Vicenza, dove un ceramista crea ogni pezzo con tecniche artigianali tramandate di generazione in generazione.
Partendo dalla terracotta, ogni pezzo è lavorato al tornio da mani esperte.

Pomandere SS22_
Un capo della collezione “Contaminazioni” Pomandère Primavera-Estate 2021

Alla luce della nuova collezione SS 2022 “Contaminazioni” Pomandère ha voluto enfatizzare e completare la sua visione aperta e ampia che vede appunto l’Arte, la moda e l’artigianalità completarsi vicendevolmente.


Simone Guidarelli

La creatività green di Simone Guidarelli si insedia tra le stanze all over de Il Salotto di Milano nell’edizione speciale Fuorisalone di settembre 2021. Gli spazi sono rivestiti dalla collezione eco Walldesign di Simone Guidarelli in collaborazione con Officinarkitettura, realtà emiliana esperta in wallcovering e rivestimenti, e abitati dalle sedute di Matrix International, azienda d’arredamento toscana d’ispirazione modernista.

Simone Guidarelli collab con Matrix_Arabesk
Simone Guidarelli collab con Matrix_Arabesk

Le carte da parati eco di King of the Roses e di Wings of Water di Simone Guidarelli e Officinarkitettura, insieme alla iconica poltrona Arabesk e al divanetto Arabesk Double di Matrix International, ora dalla scocca in plasmix ottenuto da plastiche riciclate, accolgono gli ospiti in una dimensione dove le stampe e gli elementi si fondono con fluidità, scandendo un tempo interiore ed esteriore appassionato e contemporaneo.

Simone Guidarelli x Officinarkitettura_King of Roses Walldesign
Simone Guidarelli x Officinarkitettura_King of Roses Walldesign

Tra i tanti invitati che hanno saputo interpretarne lo spirito green e jungle, dal mondo della musica, dello spettacolo e del lifestyle Marina Di Guardo, NadegePaola MarellaMarica PellegrinelliPaola BaraleDiego PassoniAndy dei Bluvertigo e Elisabetta Dessy.

Simone Guidarelli Walldesign_Fuorisalone2021
Simone Guidarelli Walldesign_Fuorisalone 2021

Home

Pubblicità