Connect with us

Sportswear and Sportshoes

La sostenibilità corre veloce sulle nuove Air Zoom Alphafly Next Nature

Pubblicato

il

Nike_Air Zoom Alphafly Next Nature (

Nike lancia Air Zoom Alphafly Next Nature che riprende la scarpa più performante di Nike e la ricrea con principi di design circolare. È la scarpa performance più sostenibile di Nike realizzata fino ad oggi. Sulla scia della Cosmic Unity di Nike Basketball, anche i designer di Nike Running sono da tempo impegnati nello sviluppo del progetto Move to Zero – il viaggio di Nike verso zero carbonio e zero rifiuti – e in particolare sono mossi da una convinzione: un prodotto in grado di rendere il mondo migliore può anche migliorare le performance di un atleta.

la Nike più sostenibile di sempre: Air Zoom Alphafly Next Nature

Cosmic Unity ha fissato l’asticella con il 25% di contenuto riciclato totale in peso; la Alphafly Next Nature l’ha superata raggiungendo almeno il 50% di contenuto riciclato totale in peso, rendendola la mossa più audace di Nike nel fondere sostenibilità e performance. Farlo con il fiore all’occhiello della linea Running è stata una scelta simbolica cruciale. “Non vogliamo creare oggetti luccicanti – ma una macchina da corsa che rifletta la nostra prospettiva su performance sostenibilità”, dice Rachel Bull, Senior Footwear Product Director di Nike running. “Mettere l’accento sulla sostenibilità nella nostra scarpa da maratona più performante significa anche richiedere un lavoro collettivo del team per far sì che funzioni, dai designer all’approvvigionamento dei materiali fino alla produzione”.

Il design della AlphaFly Next Nature arriva come una risposta a domande mai poste prima d’ora. Quali sono i modi creativi per selezionare diversi materiali o procedure di lavorazione sugli elementi performanti della scarpa? È possibile realizzare versioni avanzate o riciclate di questi elementi di punta mantenendo le loro proprietà d’élite? Questo tipo di domande richiedeva una conversazione continua tra ingegneri, sviluppatori e produttori per creare una scarpa che funzionasse nella vita reale. Questo lavoro si è tradotto in numeri significativi di sostenibilità per alcuni degli elementi di performance più importanti della scarpa.

Prendiamo l’intersuola ZoomX, che è stata realizzata con almeno il 70% di materiali riciclati in peso. Bull attribuisce una grande parte della magia delle scarpe da corsa Nike alla schiuma ZoomX, risalendo all’audace ricerca di Eliud Kipchoge di infrangere la barriera delle 2 ore nella maratona. Se una parte di essa va sprecata, dice, è una perdita enorme per le persone che potenzialmente indosserebbero quelle scarpe il giorno della gara. Una soluzione: mettere la
schiuma riciclata avanzata dall’intersuola di nuovo nella soletta. Riscattare una parte della scarpa che simboleggia così tanto potenziale per il corpo. Questa strategia “usa-tutto” ha portato i team a pensare a tutte le discipline e a considerare come altre parti della scarpa fossero in grado di utilizzare i rifiuti.

Per esempio, le capsule Zoom Air dell’avampiede nella linea da corsa Nike Running sono naturalmente costituite da un’alta percentuale di contenuto riciclato. La Alphafly Next Nature ha portato questo concetto a un livello superiore, e ha utilizzato gli scarti di quelle capsule Zoom Air nel processo di stampa 3D che crea il tessuto per la tomaia ibrida Flyprint e Flyknit.
La combinazione di Flyprint e Flyknit era importante per la funzionalità della scarpa, dice Bull. “Vedrai il Flyknit nella punta della scarpa. E’ flessibile e ha una zona molto aperta e traspirante. Il Flyprint, che passa attraverso il mesopiede, è un ottimo materiale di contenimento. Parte del porre le domande giuste per la tomaia è riconoscere i punti di forza unici di ogni materiale“.

“Per l’estetica dell’intersuola, non volevamo allontanarci dall’idea che stavamo usando questi materiali riciclati per realizzare la scarpa”, dice Bull. “Vedrete tutti questi pezzi di schiuma ZoomX nell’intersuola. Ci sembrava che l’aspetto dovesse essere parte della storia qui. Il materiale e i processi di produzione si uniscono per creare qualcosa di nuovo“. Creato all’interno del sistema NEXT%, l’originale Alphafly NEXT% è la somma di molti componenti che lavorano insieme. I principi di progettazione che guidano Move to Zero non sono diversi; ogni scarpa si inserisce all’interno di una più ampia ricerca di progresso, come le intuizioni derivate dalla progettazione di una scarpa guidano la scarpa successiva in avanti nella riduzione del suo impatto sul pianeta.

Secondo Bull, la Alphafly Next Nature offre un altro punto di partenza e un’opportunità unica per Nike di continuare a scalare i suoi sforzi di sostenibilità in tutta la sua linea da corsa. “L’aspetto entusiasmante dell’avanzamento della performace e la sostenibilità con l’Alphafly Next Nature è che sappiamo che se possiamo farlo con il nostro prodotto più performante, allora è convalidato per portare quella tecnologia nel resto della linea da corsa“, dice Bull.

Pubblicità

nike.com

Verified by MonsterInsights