Connect with us

Brands, Events and People

Fashion week 2022: a Milano tornano le passerelle dal vivo. Ecco il calendario

Pubblicato

il

La pandemia non è passata ma la voglia di buttarsela alle spalle è tanta e si tenta di esorcizzarla, anche sulla spinta della curva descrescente e delle ottimistiche previsione degli esperti, rimettendosi in moto e tornando, con tutte le accortezze che precauzione impone, in presenza. Come quasi tutti gli appuntamenti previsti dal calendario della settimana della Moda che si terrà a Milano dal 22 al 28 febbraio prossimi. In calendario, presentato a Palazzo Marino sede del Comune di Milano, ci sono al momento 169 appuntamenti, 67 sfilate di cui 57 fisiche e 8 digitali, 69 presentazioni, 59 fisiche e 10 digitali.

Il 2021 per il settore “è stato un anno di grande ripresa“, come ha sottolineato il presidente della Camera nazionale della moda italiana, Carlo Capasa. Oltre ai dati economici, che hanno fatto segnare nei primi 11 mesi del 2021 una crescita del +20%, nel settore c’è ottimismo per questa nuova fashion week che vedrà il ritorno di addetti ai lavori e buyer internazionali. A questa edizione potranno partecipare in presenza anche coloro che non possiedono il Green pass perché hanno ricevuto vaccini che non sono riconosciuti dall’Unione europea, come ad esempio quelli russi o cinesi. Queste persone potranno partecipare agli eventi della fashion week milanese effettuando prima un tampone rapido o molecolare. Ci vorrà ancora un po’ di tempo per vedere il ritorno dei cinesi visto che al momento, come ha spiegato Capasa, “la Cina è chiusa, ma porteremo loro i contenuti della settimana della moda“, attraverso gli accordi con i partner internazionali e grazie ai canali social.

Advertisement

Dobbiamo continuare con prudenza – ha osservato il presidente di Camera nazionale della moda italiana -, per questo abbiamo una serie di norme che guideranno la fashion week: oltre che del Green pass, ci sarà l’obbligo di indossare mascherine Ffp2 e di mantenere la distanza di sicurezza. Molti giornali hanno parlato della nostra settimana della moda come di quella più sicura“.

La fashion week milanese segna il ritorno in calendario di Bottega Veneta, Diesel, Gucci, Trussardi e Plein Sport. “Diesel farà una grande sfilata spettacolo, un ritorno che porterà grande energia sulle nostre passerelle – ha annunciato Capasa – e di questo abbiamo bisogno. Siamo felici del ritorno di Armani con due sfilate, una delle quali si terrà la domenica che è una giornata complicata ma come sempre lui ha dato prova di grande sensibilità“.

Advertisement

Inoltre la settimana si arricchirà di una serie di brand presenti per la prima volta nel calendario della Milano Fashion Week, come AC9, Ambush, Andreadamo, Aniye Records, Cormio, Ferrari, Hans Kj›benhavn, Husky, Palm Angels e Tokyo James.

Nel calendario delle presentazioni ritorna poi La Doublej e troveranno invece spazio nuovi brand per la prima volta in calendario come, per citarne solo alcuni, Max&Co Collaboration with Efisio Rocco Marras, Weekend Max Mara “Habito” by Patricia Urquiola, Francesco Murano (“Who is on next” vincitore 2020 nella categoria womenswear); Luciano Padovan, MISS SOHEE Supported by Dolce&Gabbana, Balestra.

Advertisement

Il 27 febbraio alle 20:30 è in programma la proiezione speciale del documentario ‘Elio Fiorucci- Free Spirit’ alla Triennale di Milano. Spazio poi ai giovani talenti emergenti con Camera Moda Fashion Trust che lancia un bando aperto a brand indipendenti: una volta selezionati da una giuria internazionale, avranno la possibilità di contare su un programma di supporto finanziario, business mentoring e one-on-one tutoring. (fonte: ANSA).

Advertisement
Advertisement