Profumi

Tutto il fascino di Roma nelle nuove fragranze di Laura Biagiotti

Pinterest LinkedIn Tumblr

Laura Biagiotti aggiunge la collezione Aqve Romane al suo «guardaroba olfattivo». Tre fragranze raffinate, eleganti, composizioni versatili disegnate ognuna da un maestro profumiere diverso (Paolo Cerizza, Suzy Le Helleye, Guillaumme Flavigny), ma accomunate da uno stesso filo conduttore: Roma. Quella Roma in cui Laura e Lavinia Biagiotti hanno sempre vissuto, lavorato, immaginato e realizzato collezioni e progetti, supportato importanti collaborazioni di mecenatismo.

Lavinia Biagiotti dichiara: “La collezione Aqve Romane sublima le icone della città eterna: l’opulenza artistica, la grande bellezza cinematografica, lo stile di vita. Cattura l’essenza di Roma: la leggerezza delle pietre che, per magia alchemica, si sciolgono nell’acqua delle fontane. Un invito ad esprimere una nuova leggerezza creativa, senza perdere la propria forza”.

Le note olfattive che le caratterizzano sono profondamente legate al territorio capitolino per provenienza geografica ma anche come ispirazione: si va dal Miele di Ambrosia, considerato nell’antica Roma il nettare degli dèi, al Fico, sotto la cui pianta si narra che siano stati allevati i gemelli Romolo e Remo, fino all’Accordo di Uve dolci. E ancora: dall’Alloro, pianta aromatica associata a svariati simbolismi, tra cui il potere – basti ricordare la corona indossata da tutti gli imperatori – alla Rosa dell’Aventino, proveniente dal famoso roseto omonimo, uno dei posti più incantevoli della città, amatissimo dai turisti ma anche dagli stessi romani.

Ambrosia Aurea

Creata dal naso italiano Paolo Cerizza, Ambrosia Aurea è una fragranza luminosa, delicata e suadente, che si apre con le note sensuali di Narciso per poi fondersi con i sentori dorati dell’Arancio Vaniglia e lasciarsi avvolgere dalla gentilezza confortevole della Camomilla Romana e delle foglie di Nespolo. Il cuore, solare e fiorito, crea un’armonia unica con il Giglio Rosso, i fiori di Tiglio e gli inaspettati accenti di semi di Carota. A chiudere la composizione, il calore del Legno di Acacia e di Castagno che si accende grazie alla dolcezza del Miele d’Ambrosia e alla profondità del Muschio Imperiale e della Fava Tonka.

Piccola curiosità: nell’antica Roma il miele era considerato il nettare degli dèi perché una leggenda narrava che Giove, da bambino, fosse stato svezzato con il miele di Panacride, ape così denominata perché viveva sui monti Panacri.

NOTE DI TESTA: Narciso Elisio, Arancio Vaniglia, Camomilla Romana, Foglie di Nespolo. NOTE DI CUORE: Giglio Rosso, Tiglio Mitologico, Fiore di Angelica, Semi di Carota. NOTE DI FONDO: Legni di Acacia e Castagno, Miele d’Ambrosia, Muschio Imperiale, Fava Tonka. IL NASO: Paolo Cerizza. FAMIGLIA OLFATTIVA: Fiorita Musk.

Divinum Ficus

Il bouquet di Divinum Ficus, composto dalla creatrice francese Suzy De Helley, è un racconto olfattivo coinvolgente che parte dall’essenza frizzante e rinvigorente del Fico, pronta a trasformarsi sulla pelle in una brezza leggera. Le note dell’Olio di Bergamotto, poi, si mescolano al carattere vigoroso del Pepe Verde e alle sfumature erbose del Basilico e della Menta. Spetta all’Alloro aggiungere un sottofondo ricco e speziato, celebrato dagli accenti vegetali del Carciofo e delle bacche di Cappero, dal calore del Musk e del Legno di Sandalo. Ed è così che, in un attimo, si viene trasportati in uno dei lussureggianti giardini di Roma come Villa Borghese, Villa Ada, Villa Torlonia o Villa Pamphili.

Piccola curiosità: secondo la leggenda relativa alla fondazione di Roma, il cesto contenente Romolo e Remo fu abbandonato proprio sotto un albero di fico. E fu sempre lì, sotto quelle foglie profumate, che i due gemelli sarebbero stati allevati dalla lupa. Ed è per questo motivo che gli antichi romani consideravano la pianta un simbolo di buon auspicio.

NOTE DI TESTA: Olio di Bergamotto Italiano, Pepe Verde Reale, Olio di Menta, Basilico Imperiale. NOTE DI CUORE: Fico, Carciofo Romano, Alloro Nobilis, Bacche di Cappero
NOTE DI FONDO: Musk, Olio di Cedro, Legno di sandalo. IL NASO: Suzy De Helley. FAMIGLIA OLFATTIVA: Esperidata legnosa.

Uva Dulcis

Ad ispirare Uva Dulcis, fragranza firmata da Guillaumme Flavigny, è l’atmosfera gioiosa dell’estate romana quando la città è avvolta da un’aria calda e profumata mentre un cielo terso incornicia i monumenti e una luce maestosa si riflette su tutte le meraviglie architettoniche. Il nettare di un intenso calice di vino rosso (l’accordo di Bacco) si mescola alla delizia di una succosa Prugna Rossa e del gioioso Melograno. A liberare il profumo in tutta la sua sensualità arrivano poi l’essenza di Rosa dell’Aventino, moderna e affascinante, l’intrigante Peperone Rosso, la nota soffusa del Patchouli e del Legno di Cedro e un accordo onirico di Alloro e Muschio di Quercia.

Piccola curiosità: nell’Antica Roma tutti, dagli schiavi agli aristocratici, erano soliti bere vino. E a loro Plinio il Vecchio si rivolgeva con la storica frase “In Vino Veritas”, lasciando intendere che quando si beve qualche bicchiere, si mette sempre a nudo il lato più autentico del carattere. Verità nascoste comprese.

NOTE DI TESTA: Accordo di Prugna Rossa, Accordo di Vino Rosso, Accordo di Melograno. NOTE DI CUORE: Rose Natsource TM, Essenza di Rosa dell’Aventino, Peperone Rosso. NOTE DI FONDO: Patchouli dell’Indonesia Orpur TM, Essenza di Legno di Cedro del Marocco, Accordo di Alloro, Accordo di Quercia. IL NASO: Guillaumme Flavigny. FAMIGLIA OLFATTIVA: Legnosa fruttata fiorita.

I Flaconi

Il design dei flaconi richiama esplicitamente la silhouette dei templi romani a forma circolare come il Tempietto di Diana a Villa Borghese, il Tempio di Vesta ai Fori Imperiali o quello di Ercole al Foro Boario. È una forma molto iconica ed emblematicamente legata alla tradizione artistica capitolina. Architettonico anche il tappo di cristallo che si ispira invece ai capitelli dorici. La trasparenza dei flaconi lascia intravedere le diverse colorazioni di ogni profumo: rosa pesca per Ambrosia Aurea, verde acqua per Divinum Ficus e rosso vino per Uva Dulcis. Un’elegante etichetta bianca, identica per tutte e tre le acque, riporta infine il nome della collezione riportato in caratteri romani, nero su bianco.

Il Packaging

Ogni dettaglio è estremamente curato. Il packaging esterno è in carta opaca e in una colorazione tono su tono che richiama la particolare sfumatura del Jus di ogni fragranza. Creano invece un elegante contrasto le scritte in argento e l’etichetta squadrata bianca impreziosita dal logo della collezione.

I prezzi

Laura Biagiotti Aqve Romane – Ambrosia Aurea; EDT 100 ml 78€
Laura Biagiotti Aqve Romane – Divinum Ficus: EDT 100 ml 78€
Laura Biagiotti Aqve Romane – Uva Dulcis: EDT 100 ml 78€

Comments are closed.