Connect with us

Notizie dalle aziende

CS Metal Europe presenta il nuovo prestigioso headquarter

Pubblicato

il

nuova_sede_CS_Metal_Europe_headquarter
Pubblicità

Sempre più solida la realtà della CS Metal Europe, che, forte della specializzazione assoluta nell’industria dell’HPDC – High Pressure Die Casting, con gli acciai esclusivi giapponesi PROTERIAL (già Hitachi Metals) vuole rappresentare un modello di approccio innovativo al mercato, improntato sulla cura della qualità assoluta, dal prodotto, al rapporto con il cliente step by step, al servizio (dall’offerta, alla consulenza alla consegna delle merce), all’etica deontologica. Una missione che ha ispirato l’importante impegno per la ristrutturazione della sede in via Benaco 85, a Bedizzole (Brescia), dove sono riuniti locali amministrativi e magazzino, il più ampio in Italia in questo ambito di mercato. Le scelte stilistiche hanno puntato su ampie metrature, trasparenze, arredi di design, archeologia industriale e inaspettate contaminazioni, dal collezionismo d’arte all’antichità, per comunicare i valori del marchio: accoglienza, cura delle relazioni umane e dell’ambiente, attenzione all’esperienza di lavoro di tutti i pubblici coinvolti – clienti, dipendenti, fornitori, partners. L’ estetica è minimalista, con soluzioni high tech e smart, per una umanità impegnata con eleganza a rendere leggera la propria orma sulla Terra.

nuova_sede_CS_Metal_Europe_headquarter

CS Metal Europe è nata del 2018 come un investimento in una materia prima di valore dell’imprenditore Cristoforo Spina, titolare di imprese operanti in ambiti affini; il 14 luglio 2021, con la guida del Sales Manager Corrado Patriarchi, membro del Comitato Tecnico della Pressocolata in AIM e primo ad introdurre in Italia Hitachi Metals, CS Metal Europe diventa distributore unico per l’Italia dell’acciaio del colosso giapponese per le applicazioni a caldo, in particolare per il die casting HPDC e LPDC.

In breve, il business decolla e si rende necessario adeguare gli uffici alla nuova dimensione dell’azienda. I vecchi ambienti dedicati a commerciali e impiegati, situati in prossimità del magazzino, non rispecchiavano neppure l’upgrading continuo del prodotto giapponese, che dal 4 gennaio 2023 si chiama PROTERIAL, a sottolineare proprio le sue massime prestazioni (PRO X MATERIAL).

Pubblicità

Cristoforo Spina, attuale CEO della società, ha quindi acquistato lo stabile a fianco della prima sede per farne il quartier generale del suo business complessivo e ha affidato il progetto al figlio Kevin Spina, interior designer, 24 anni, che già lo affianca in altri prestigiosi progetti nell’edilizia.

A settembre 2021, sono iniziate le demolizioni, avendo cura di salvare alcune strutture che, adesso, nell’ingresso, rappresentano raffinati segnali di archeologia industriale: i lunghi tubi a vista sul soffitto per il passaggio dell’aria pulita, costantemente filtrata. Varcato l’ingresso della CS Metal Europe, si apre una hall di 450 mq con soffitti alti 7,5 mt, che donano una sensazione di maestosità e di estensione. Su questo piano, a doppia altezza, per un effetto scenografico, si trovano gli uffici dei commerciali e 2 sale meeting. In una parte retrostante, sono dislocati servizi, mensa, ripostigli.Ampi ovunque i disimpegni.

Nell’atrio, campeggiano 4 video wall da 75 pollici, autonomi, per fare picture in picture: trasmettono la storia dell’azienda e dei suoi prodotti e altri contenuti istituzionali. Un dispositivo a breve sarà destinato alle informazioni in tempo reale sui temi della business community dell’acciaio speciale, tramite abbonamento a un’agenzia.

I colori degli ambienti sono quelli del logo e del mood aziendale. Il banco della reception, lungo 8 mt, situato frontalmente all’ingresso, è costituito da una struttura di legno laminato e rivestita di Corian® bianco e grigio scuro. L’elemento si contende l’ammirazione del visitatore con l’adiacente imponente scala dai gradini di marmo, che porta agli uffici dei dipendenti, da una parte, e dall’altra alla sala presidenziale di Cristoforo Spina, affacciata sul giardino di ulivi: un open space di 150 mq comprensivo di spazio meeting e salotto privati, con divano Albani in ecopelle.

L’area uffici si estende globalmente su 400 mq.

I dipendenti hanno a disposizione un locale con 6 postazioni e 6 locali singoli. Tutte le aree di lavoro sono divise da vetrate che ne favoriscono la luminosità e conferiscono una sensazione di apertura al mondo esterno, non solo fisica, ma anche culturale, verso il futuro e l’innovazione. Le scrivanie sono state realizzate su misura delle reali esigenze operative e superano i 2 metri di lunghezza.

Selezionato minimalismo e mobili di firma contraddistinguono gli arredi ovunque: il divano e i pouf della hall nei caldi colori della terra (anche l’acciaio si trova in natura) sono di Castel.

Iconiche le poltrone Barcellona, progettate da Ludwig Mies van der Rohe nel 1955.Particolare attenzione è stata data all’illuminazione, calda nell’entrata, grazie agli anelli verticali di Artemide e ai cerchi di Flos in sospensione, forte richiamo all’economia circolare. Luci fredde nelle zone degli uffici, per non stancare gli occhi. Al piano superiore, luci matita di Linea Light e Artemide a parete; Flos per la lampada da terra.

Adiacente allo ‘stabile uffici’, il magazzino copre oggi 6.400 mq: qui è sempre disponibile materiale ready to stock proveniente direttamente dal produttore giapponese PROTERIAL. Si tratta di uno dei più importanti e grandi magazzini di acciaio per lavorazioni a caldo sul territorio nazionale, con equipaggiamenti di alto livello sia per le attività di taglio che per la movimentazione dei blocchi, fino ad un massimo di 20 ton.; è dotato di 8 carriponte e 35 macchine di taglio con capacità di lavorazione per le sezioni tonde fino al diametro di 1000 mm e per le sezioni piatte 2300x6000x1000 mm di spessore. Il sito è suddiviso in due campate, ognuna con 5 postazioni dotate di 4/5 macchine con capacità di taglio diversificato, per una maggiore autonomia di lavoro, e guidate da una postazione digitale su cui si caricano righe d’ordine direttamente dall’ufficio programmazione tagli, in collaborazione con l’ufficio commerciale. Inoltre, ogni postazione usufruisce di una scorta di materiali codificati per area di locazione e qualità prodotto.CS Metal Europe esprime l’impegno etico fin dal prodotto. E’ infatti distributore esclusivo degli acciai speciali e innovativi della giapponese PROTERIAL quali, DAC MAGIC , DAC I, DAC X, YXR33, SLD MAGIC, HAP72, tutte qualità ‘original grade’ brevettate e classificate con il marchio ISOTROPY (speciale metodo produttivo metallurgico avanzato brevettato da PROTERAIL che garantisce proprietà meccaniche e fisiche omogenee su tutta la sezione del materiale eliminando anche il fenomeno della bandosità di struttura pronunciata). Sono qualità sviluppate appositamente per rispondere alle logiche applicative del mercato di oggi e di domani senza alcun limite. Questi materiali sono il risultato di studi metallurgici avanzati e di nuova concezione che consentono all’utilizzatore di aumentare le performance in esercizio e ridurre i costi operativi delle attrezzature e di mantenimento delle stesse. Obiettivo: produrre e distribuire un valore e non un costo. In particolare, l’acciaio DAC I, è un acciaio che rispetta anche le logiche del carbon foot print e i criteri avanzati di eco sostenibilità, il primo ottenuto nell’ambito di un progetto di riduzione delle emissioni di CO 2 e approvato come Super Eco-Producte che fa risparmiare fino al 10% in energia la filiera produttiva. Coerentemente, CS Metal Europe usufruisce di un impianto fotovoltaico sul tetto, dell’estensione di 50 mq per 150 kw ora, che alimenta anche i macchinari. E nel giardino di 200 mq l’erba è sintetica, per il risparmio idrico. Benessere dell’ecosistema vuol dire pure benessere psicofisico delle ‘human resource’: in CS Metal Europe la giornata di lavoro è accompagnata da un sottofondo di lounge music, selezionato appositamente per favorire relax e concentrazione. “CS Metal Europe tratta l’acciaio e noi gli abbiamo messo un cappotto elegante – spiega il manager Corrado Patriarchi -.Le parole metallurgia, stampi, meccanica fanno venire in mente un lavoro “sporco”. Non è più così, non lo è nella nostra azienda, dove ci prendiamo cura dell’acciaio con la consapevolezza del suo valore per tutto il ciclo produttivo, vivendo ogni step con l’emozione dell’oggetto finito. Vogliamo portare una nuova cultura nel nostro settore dove a livello di tool maker urge una maggior senso di responsabilità verso la filiera e l’impatto ambientale della propria attività”. “Mio padre mi ha dato fiducia e disponibilità nella realizzazione di questo progettoconclude l’interior designer Kevin Spinae credo che il risultato ne sia valsa la pena tanto che è stato oggetto della mia tesi di laurea alla NABA di Milano”.

csmetaleurope.com

Pubblicità

Di Tendenza